3330

#3330
riky
Amministratore del forum
  • Disciplina preferita: Freeride

    Guelfo, lo sai come la penso, hai perfettamente ragione sul sito.
    E' anche colpa mi se non è 'aggiornato in tempo reale' ma quale sito lo fa? Forse quelli commerciali dove evidentemente traggono benefici economici dal farlo.

    Tempo fa incontrando Gigi mi ero impegnato a fornire loro informazioni su come inserire le news, poi per svariati problemi non l'ho fatto.

    Ma i 'moderatori' (Gigi, Fabio che a suo tempo era stato proposto anche se non del direttivo, Chico e GianLuigi) da quando è stato realizzato il sito sono stati abilitati ad inserire news, a cancellare/modificare i post sul forum e a bannare utenti non graditi, hanno sempre avuto la possibilità di farlo.

    Un pò meno sulla legittimità o meno del direttivo che fino a prova contraria è stato eletto in un'assemblea.
    Che poi tu mi dica che ci sono i medesimi personaggi o che non facciano abbastanza per AWIV non sono pienamente d'accordo.
    Tutti sanno quanto si sono dati da fare quando sembrava che non si potesse più surfare all'IROM per motivi di sicurezza (evento precedente ai cantieri che ci sono oggi)… e quel tizio dell'Agip si era impuntato a non farci più accedere.

    Poi sai come funzionano queste cose, la gente vota le persone che conosce e sinceramente soci che sono alla ribalta da poco (windsurfisticamente parlando) non credo possano riscuotere lo stesso successo rispetto ad altri 'veterani'.
    Anche se i neo-surfisti hanno grinta da vendere… e questo è un peccato.

    Purtroppo siamo davanti ad una situazione già vista in molte altre associazioni (sportive o meno) dove, crescendo di numero, i soci apportano nuove esigenze non sempre corrispondenti fra di loro.

    E questo può essere propositivo e far crescere AWIV oppure totalmente distruttivo e smantellarla… non c'è bisogno di citare esempi di 'spallate' che si è tentato di dare ad AWIV e ad AWIV.IT con la creazione di siti paralleli con relativi commenti nel forum che abbiamo letto tutti… ma ognuno è libero di fare ciò che vuole.
    E non ditemi che non è così.

    Visto che ci sono capacità informatiche ben superiori alla mia, come mai invece di inventare un nuovo sito non si è mai proposto di migrare su un nuovo CMS il sito attuale, migliorandolo?
    Il sito non è mica mio, si può sempre cambiare Admin.
    No, ci si è limitati a farne uno ad uso e consumo di quelli che volevano una chat più performante.

    Ricordo con nostalgia i giorni passati all'Irom quando ancora non esisteva AWIV e i surfisti non erano altro che persone divenute amiche sulla base della stessa passione.
    Non c'era bisogno di internet per sapere se andare a surfare o no.
    Ci si trovava comunque appena un'alito di vento facesse presagire la 'burianata'.
    E se non arrivava? Si passavano pomeriggi a chiaccherare…dal vivo.
    Quanti dei nuovi soci ha mai surfato all'IROM? La metà forse?

    Ho detto cazzate? Beh è uno sport nazionale!!!

    Un abbraccio, Claudio