Le donne nel windsurf

Home Forum Awiv Lo spot di Irombeach Notizie sullo spot Le donne nel windsurf

  • Questo topic ha 2 risposte, 1 partecipante ed è stato aggiornato l'ultima volta 5 anni fa da livia.
Stai visualizzando 3 post - dal 1 a 3 (di 3 totali)
  • Autore
    Post
  • #12758
    livia
    Partecipante
    • Disciplina preferita:

      Questo si può definire uno sfogo, ma tanto siete abituati.
      Ho letto di recente un articolo sulle donne nel windsurf e sul fatto che tra di loro ci debba essere maggiore solidarietà, visto il numero ridotto in questo mondo.
      A prescindere da chi, non smentendosi mai, mi dà torto a priori, una cosa sto vedendo nel windsurf, e cioè che è radicato un forte maschilismo. Naturalmente non mi riferisco all'awiv, dove, salvo casi sporadici, noi donne siamo trattate con serietà e considerazione, ma in generale; al Garda per esempio, al di là di quelli bravi davvero, con cui si parla alla pari, molti considerano le donne quelle persone un po' indifese ed insicure che però provano a fare questo sport "da uomini"; e finché sono agli inizi, sono da aiutare, poi quando cominciano ad avere più sicurezza e consapevolezza e provano a far valere un discorso od un principio sportivo, mettono quasi in imbarazzo. Ora quando io mi trovo davanti a persone che "snobbano" i miei ragionamenti perché sono donna, prima li metto in un angolo con la mia dialettica poi vado in acqua e gli faccio vedere quanto "fragile" sono, ma non è detto che sia sempre così
      Che siamo uomini o donne, il windsurf è uno sport per tutti e di tutti e continuiamo a farlo conoscere, condividendo i nostri entusiasmi e paure, perché è uno sport fatto di grandi emozioni e tecnicismi e troppe poche sono ancora le donne in questo paradiso sportivo.

      #12759
      saba
      Partecipante
      • Disciplina preferita:

        Purtroppo quello che descrivi nel tuo sfogo limitatamente al windsurf non è altro che lo specchio di ciò che accade in numerosi ambiti della nostra società…la società italiana checché se ne dica è ancora fortemente maschilista…abbiamo bisogno di leggi sulle quote rosa per garantire rappresentanti femminili..assurdo….non è un problema fisico: ho avuto la fortuna di assistere mia moglie durante il travaglio e posso dirti che un uomo non ha la forza per affrontare un simile sforzo….fondamentalmente è un problema culturale e per cambiare la cultura di un paese ci vogliono anni….continua con le tue testimonianze è un ottimo modo per avvicinare le donne a questo magnifico sport…l'importante è non commettere l'errore che secondo me commettono molte donne che raggiungono il successo in ambienti maschilista e cioè quello di iniziare a ragionare come i colleghi maschi…così non si cambia la cultura…

        #12760
        Andrea
        Partecipante
        • Disciplina preferita: freerace; foil; wave

          Alex hai perfettamente ragione, ma il tutto nasce da come si viene cresciuti in famiglia è li che si apprendono le basi per poi affrontare il mondo…

          Direi di non soffermarci troppo sulle differenze, diciamo la nostra… il bello è che abbiamo tante teste ed ognuno ragiona alla sua maniera tutti a suo modo hanno ragione.

          Stay calm …and windsurf!!!! 🙂


          buon vento Andrea

        Stai visualizzando 3 post - dal 1 a 3 (di 3 totali)
        • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.