C'è chi crede ancora nelle performance dei CUSTOM e perchè non provarci !

Home Forum Awiv Lo spot di Irombeach Notizie sullo spot C'è chi crede ancora nelle performance dei CUSTOM e perchè non provarci !

Stai visualizzando 4 post - dal 1 a 4 (di 4 totali)
  • Autore
    Post
  • #12210
    guelfo
    Partecipante
    • Disciplina preferita:

      Ho letto questo articolo con molto interesse e credo che Diegollito ne sarà soddifatto !

      [link=hyperlink url]http://www.4actionsport.it/windsurf/2016/09/02/av-boards/[/link]

      Un nuovo brand italiano di tavole custom: AV Boards
      di Fabio Calò | 2 settembre 2016 | Prima Fila | 1

      Febbraio 2016, Hookipa (Maui). Ancora una volta ci troviamo in acqua con una stupenda giornata di trade winds leggero e onde consistenti sui 3 metri, i set più grossi superano anche l’albero. In acqua, visto il periodo di “scarso turismo”, solo i top rider dell’elitte mondiale del wave sailing, il vostro caporedattore cerca di ritagliarsi il suo spazio di divertimento con quelle fantastiche condizioni. All’improvviso scorgo una vela e una faccia conosciuta, mi sembra che sia Aurelio Verdi, persona che conosco fin dall’inizio della mia carriera, shaper RRD, e che mi aveva avvertito che sarebbe venuto a Maui per un paio di settimane. Terminata la session in acqua ci incontriamo in spiaggia e facciamo una chiacchierata. Aurelio mi informa che si trova a Maui per valutare e iniziare a lavorare su un suo nuovo progetto: AV-BOARDS. Aurelio, da anni nel team RRD, ha fatto una scelta coraggiosa creando il suo marchio personale di tavole. La sua intenzione è quella di offrire alla sua clientela tavole 100% custom made, dal Windsurf al SUP, Surf e Kite. Ecco cosa ci ha risposto Aurelio alle nostre domande.

      Unknown-1
      PUBBLICITÀ
      inRead invented by Teads

      Ciao Aurelio, ti avevamo incontrato a Maui in febbraio con le tue tavole AV-BOARDS e ora finalmente i tempi sono maturi per ufficializzare la tua nuova avventura professionale. Ci puoi spiegare meglio?
      Ciao a tutti, la cosa credo sia molto semplice, arrivi ad un punto della tua vita che le tue scelte, determinano il tuo futuro. Dopo quasi 20 anni di unione con RRD, era venuta l’ora di dare una rinfrescata alla mia vita professionale, mi sono ritrovato a dover scegliere se restare con RRD o vedere che possibilità avevo al di fuori di lì. Il famoso bivio.
      La passione ha fatto da ago della bilancia, per scegliere che cosa fare… se avessi fatto il pizzaiolo avrei aperto una pizzeria, ma io amo fare le tavole per andare in acqua, amo stare in acqua tra le onde e il vento, così dopo più di un anno di preparazione e di mille conteggi, ho deciso di mettermi in proprio e aprire il mio piccolo CUSTOM-FACTORY AV-BOARDS

      Tuo fratello gemello invece continua a lavorare per RRD?
      Attilio è un membro importante nell’azienda di Roberto, un ruolo che io ad oggi no potrei dargli…

      In una fase stabile del mercato ma comunque difficile, hai fatto una scelta coraggiosa. Quali sono i tuoi obiettivi?
      Ti confesso che al principio, vedendo proprio l’andamento del mercato, un pò di sfiducia l’avevo… allo stesso tempo mi sono messo a riflettere su cosa potesse mancare sul mercato e sopratutto dove secondo me, potevo puntare. Ho visto che in Europa, per lo meno, non esisteva nessuno che fornisse un servizio di tavola custom personalizzato al 100%, sviluppata per soddisfare ogni esigenze del surfista, e quando parlo di esigenze parlo anche di quelle economiche purtroppo, che nel mercato di oggi, è il prezzo spesso che determina la scelta.
      La mia esperienza mi permette di offrire al pubblico, un lay-up di tavole innumerevole, dando la possibilità di scegliere tra una costruzione più economica, con una finitura meno lavorata, fino ad arrivare ad un prodotto di alta tecnologia, dove anche la grafica è personalizzata a piacere del cliente.
      Facendo esclusivamente custom personalizzati, il mio scopo è realizzare sogni, che ognuno di noi ha dal primo momento che entra in acqua, avere la tavola perfetta per le proprie esigenze! Poter arrivare a questo, è davvero una grande soddisfazione, entrare nella vita di ogni surfista e poterli dare una forte emozione… su questa filosofia è nata AV-BOARDS.

      Unknown

      Il tuo capannone e quartier generale sarà a Grosseto, come strutturerai il tuo lavoro e quali tavole produrrai?
      La base sarà a Marina Di Grosseto, con mia grande gioia, uno dei miei local spot invernali preferiti, che tutti conoscono da anni ora mai… Credimi non potevo trovar posto migliore dove mi sentissi più a casa che di questo…
      La mia piccola Factory, sarà composta da me, ovviamente, e da un collaboratore, che mi aiuterà per la costruzione delle tavole. Abbiamo una CNC, che mi permette di shapare fino ai 14’’, delle Working Room per fare il finish shape, per laminare e verniciare. Abbiamo uno Showroom dove esponiamo i nostri progetti, e un area dedicata alla ricerca lo sviluppo delle tavole, una parte della Factory molto importante, dove le persone posso sentire e ritrovare l’Hawaiian feeling… chi ha avuto la possibilità di girare, sa di cosa sta parlando… Insomma io voglio riportare in Italia e di conseguenza in Europa, lo spirito e la vita che c’era dietro, agli inizii di questo sport.
      La voglia e la fortuna, mi hanno fatto sviluppare tavole di ogni tipo. Anche se il mio primo LOVE è il windsurf, non sai che emozione è stato entrare anche nel surf da onda, un mondo molto più grande con tantissimi shape diversi, ma che hanno il suo specifico risultato, un tuffo in un mare di tavole nuove, il mio nuovo parco giochi. Buonissimi risultati li ho avuto nel Sup, da quello Wave da pro, a quello del Race, fino alla classe 14’’, dove lo sviluppo e il concetto sono completante differenti da ogni altro tipo di tavole. E non da ultimo anche nell’ambito del Kite, mi son divertito a disegnare e realizzare tavolette, dal surfkite, al race e foil, che credetemi, in alcune ci ho dovuto davvero studiare sopra, per arrivare a fare il meglio. Come avrete capito la AV-BOARDS produce ogni tipo di tavole, ed è per me una gioia poter finalmente metter in pratica, tutto quello che ho imparato negli ultimi 20 anni di questo meraviglioso mondo…

      Ci sarà un sito dove visionare i tuoi prodotti?
      Il sito è in fase di progettazione, la mia missione è arrivare nella vita dei surfisti e oggi secondo me, è molto importante lavorare con il proprio sito, che permette di arrivare ad avere un legame diretto con loro, e poterli aiutare nella loro crescita, sia a livello surfistico che quello tecnico. Il sito sarà di facile utilizzo e voglio far nascere nell’utente, la voglia di giocare con le tavole e cominciare a crearsi la sua.
      Ci sarà la pagina dedicata alle tavole, divise per tipologia e categorie… le linee sono state disegnate dallo studio e dalle tendenze che si trovano oggi, nei più importanti spot del mondo, testate con i modelli di tavole più evoluti del mercato. Si può scegliere una tavola dal catalogo, e la si può modificare a piacere, seguendo dei parametri messi appositamente per non sbagliare.
      Ci sarà la pagina dove si può conoscere la storia del brand e la sua filosofia, un blog sempre aggiornato con interviste e report da tutto il mondo, una pagina dedicata ai miei partner e collaboratori, che sono stati fondamentali e di grand aiuto per la nascita di AV-BOARDS.

      Unknown-3

      Quindi non solo Windsurf ma anche SUP e surf?
      Come ti ho già detto anche prima, la mia passione di fare tavole si spinge a voler fare tutte le tipologie di tavole… quindi la mia gamma comprende Windsurf, Surf, Sup e Kite mono direzionali. In questi progetti, sono affiancato da rider di grande esperienze che mi aiutano a tenere alto il livello delle tavole.

      Hai assunto anche un nuovo ruolo in Simmer Style Italia, di cosa ti occuperai per loro?
      Non poteri fare ciò che farei, se non fossi supportato da partner come Simmer e MauiFin… aiuterò Claudio, il referente di Simmer in Italia, nella promozione del brand Hawaiiano, facendo un punto di riferimento in Italia come centro test, e per me avere una velerai valida per testare i miei prototipi. Il miglior abbinamento per avere il top delle prestazioni, il made inIitaly come il made hawaiano…

      20160803_142929

      Ci hai accennato che per Simmer Style ti occuperai anche dello sviluppo di alcuni modelli, ci puoi dire qualche cosa in più?
      Al momento la mia collaborazione è solamente con Simmer Style Italia, per quanto riguarda lo sviluppo dei modelli, spero ci sia la possibilità di entrare nel team R&D, per adesso non ho news da darvi…

      Sarai di supporto a Ola Hellenius, shaper per Simmer Style?
      Ancora non ho avuto il piacere di conoscere Ola, ho solamente visto le sue tavole, e devo dirti che sta facendo un ottimo lavoro… e se ne capiterà la possibilità, sarò ben lieto di stare al suo fianco…

      20160803_143356

      Hai anche conosciuto Tomas Persson?
      Con Tomas ci conosciamo già da quasi 20 anni, all’inizio della mia carriera era proprio Tomas che mi aiutava con le vele. Grazie anche al grande Dylanone (ndr: Dylan Duffus/RRD) che era distributore Simmer di quei tempi, al quale vevo già un buon rapporto con il brand.

      Hai avuto modo di provare qualche modello di tavole Simmer? E cosa ne pensi?
      Ho potuto provare qualche tavola, i modelli Wave e freeride. Entrambi ottimi shape sia come look che come performance, devo dire che hanno un ottimo prodotto qualità, che gli darà sicuramente una buona immagine e feedback. Devo fare i complimenti a Ola per l’ottimo lavoro fatto..

      E per le vele?
      Le vele erano fantastiche già 15 anni fa, oggi con tutti i nuovi materiali e gli ultimi profili, hanno creato vele di altissimo pregio. Ho già la mia linea da wave Black Tip, che ho ancora testato poco, ma che molto presto spero di montare, e poi ho provato la nuova freestyle del 2017… una vela finta da quanto è leggera, potentissima e super stabile in ogni direzione, sia in switch che nel cambio mura durante la manovra, una bellissima sensazione di potenza con il massimo del controllo, la mia vela per Talamone. Altra bellissima vela che ho provato è stata la Tricera, una tre stecche molto equilibrata e potente, con un versatilità anche per le manovre.
      Sto attendendo i nuovi arrivi da testare con le prossime sciroccata, ma sono sicuro che le mie aspettative non saranno deluse. A livello di race e slalom attendo solo le tavole per darti un giudizio, e non credo di dover aspettare molto.

      In bocca al lupo Aurelio per la tua nuova attività!
      Crepi…

      #12211
      guelfo
      Partecipante
      • Disciplina preferita:

        ecco un esempio di tavola mutante !

        #12216
        irrera
        Partecipante
        • Disciplina preferita:

          Il custom made prevarra'

          #12222
          net
          Partecipante
          • Disciplina preferita:

            Yahooooo!!!

          Stai visualizzando 4 post - dal 1 a 4 (di 4 totali)
          • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.

          Chat

          • Andrea 12 Dicembre 2021
            Salto a Sottomarina!
          • Andrea 12 Dicembre 2021
            ieri fatto ultima sessione dell'anno al Canarin ...sole e senza guanti. Ci rivediamo in acqua a febbraio!!!
          • Rix 11 Dicembre 2021
            Ciao Gianlu69, l'irom non è il posto ideale per il foil. Nei giorni di alta marea si può anche fare. In base alla marea ci sono giornate dove ci sono 2 metri d'acqua ed altre dove ci sono 30 cm. Il bello del wing è che non ha bisogno di troppo vento, quindi calibrandosi sulle maree penso si possa sfruttare. Alcuni soci hanno fatto windsurf-foil. Se vuoi maggiori informazioni scrivici alla mail: associazione.awiv@gmail.com
          • Gianlu69 30 Novembre 2021
            Buongiorno a tutti È’ possibile uscire con il wing Foil, ho letto che il fondale e basso. A noi servono circa 1,5m Grazie anticipatamente
          • Andrea 7 Novembre 2021
            ieri secondo giorno a Sottomarina e via con i primi salti sulle onde... bellissimo!!! Consigliato a tutti!