12972

#12972
bandrick
Partecipante
  • Disciplina preferita:

      Grande Andrea!!! Super video didattico.
      la grossa differenza non sta nel pompaggio della vela, ma del trasferimento della forza propulsiva dalla vela alla tavola. Nota: Posizione dei miei piedi…. più arretrata rispetto alla tua di circa 20 centimetri…. al fine di liberare la prua dal peso del piede davanti (ricordiamo che la parte planante delle tavole slalom è quella posteriore).

      Inoltre il lavoro di bacino è sempre legato all'uso delle gambe. Se si fanno dei "salti" sulla parte posteriore della tavola ci sono due momenti… quello di compressione (in cui si carica potenza) e quello di decompresione in cui la tavola perde il peso del surfista (che sta saltando) e si rende allineata all'acqua… partendo più velocemente in planata. E' una tecnica difficile… perché può essere anche controproducente… va eseguita bene e con gran sensibilità per capire se si sta effettivamente dando propulsione o tirando il freno a mano.

      Un aspetto che dal video non si vede invece è la direzione della traiettoria che secondo me è l'aspetto più importante per una planata con poco vento. Bisogna partire e pompare al lasco!! Mai al traverso.

      Ciao!!! Ci vediamo la prossima volta per altri video