Menù Principale
Online
Ospiti: 17
Utenti: 0
In questa pagina: 1
Totale: 500, Ultimo: Nicolasspinosa
Compleanni oggi:
Tutti i compleanni di oggi, auguri!
Nic (45)
DelorisMarkuson (34)


Prossimi compleanni
11/12 capiulvelie (32)
11/12 Giorgia (23)
11/12 JonesIrene (32)
Chat Box
You must be logged in to post comments on this site - please either log in or if you are not registered click here to signup

bullet chicopicchi
[28 Nov : 18:56]
Grazie Tante
bullet Livia
[28 Nov : 14:07]
Mi aggrego agli auguri 🤙
bullet nonno gianni
[28 Nov : 12:11]
Tanti auguri al nostro presidente ciao
bullet Gabri
[26 Nov : 12:34]
Soprattutto per le mute in bi foderato non è tanto il collo quanto le spalle. Soprattutto se si sppendono bagnate: il peso le smaglia nel vero senso della parola.....muta a rete!
bullet Rix
[26 Nov : 08:20]
Le ho sempre tenute sull'appendino... adesso capisco perché mi entra acqua dal collo
bullet phil
[25 Nov : 15:08]
👍 Andrea!
bullet andreaa
[25 Nov : 14:46]
@Phil ..io li ho messi con gli attaccapanni e non ho mai avuto problemi... alcune mute le ho da 4 anni... usa un appendino con "saplle parghe" così il peso si distribuisce... ma se Gabriella dice che è meglio tenerle "a metà" ascoltala. Io con l'appendino siccome l'armadio non è troppo alto metto le gambe ripiegate su se stesso.
bullet phil
[25 Nov : 10:10]
Eh si Gabri...lavorando nel settore abbigliamento è un po' una mia "deformazione professionale" 😂 comunque farò così come hai detto, usero' gli appennini da pantalone 😉
bullet Gabri
[25 Nov : 08:58]
Bhe, se l'appendino è un tuo "must" è semplice! Ne usi uno da "completo" e metti la muta sul traverso per i pantaloni! Ed è fatta 😆😂
bullet phil
[25 Nov : 08:26]
Effettivamente vedere le proprie mute appese sull'appendino come un vestito fa più "figo" però non è il caso di guardare la forma ma la sostanza

View all posts (10570)
Forum
Report Brasil novembre 2011
Alberto
Thu Dec 08 2011, 08:51PM


messaggi: 219
Registrato il: Tue Sep 16 2008, 09:19PM
{LOCATION}
Utenti Registrati #304
Eccoci tornati dal Brasil, sempre un bel posto dove andare…….e forse dove fermarsi…….
Come già scritto prima della partenza, eravamo stati a Jericoacoara nel 2005 quindi le impressioni che scriverò di seguito riguardano una mia personale visione, chi ci andrà in futuro non le noterà.
Allora il paesino è ancora molto bello ci sono più localini, pousade e ristoranti ma non è cambiato molto, se non che in alcune zone si è costruito molto e questo purtroppo influisce sulle condizioni surfistiche. Infatti nel 2005 il vento entrava bene in tutta la baia permettendo di surfare in ogni dove e a qualsiasi ora del giorno. Ora non è più così e dove si formano le onde da surfare il vento è un po’ sporcato (dalle costruzioni) quindi ci vuole un po’ di pratica e probabilmente un tavola con qualche litro in più per supplire alle diverse condizioni.
Ohhh attenzione non pensate che il vento non ci sia più, per la cronaca siamo usciti tutti i santi giorni della vacanza con 4,7 e 82 litri e fuori della baia il vento è sempre forte, quello che volevo dire è che forse la tavola ideale è un wave quad sui 90 litri non tanto per la mancanza del vento ma perché dove le onde si formano avere qualche litro in più aiuta.
In ogni caso le condizioni dello spot cambiano molto nel corso della giornata, in funzione delle maree. Con bassa marea il mare si ritira di molti metri e fornisce tipiche condizioni freestyle (4.7 e cento litri) poi con il crescere della marea iniziano a formarsi delle rampe in uscita per provare delle manovre aeree e poi con l’alta marea verosimilmente nel tardo pomeriggio si formano delle onde side facili da surfare. Questo per dire che prima di “comprendere surfisticamenta” il posto ci vuole qualche giorno e forse qualche settimana, in quanto maree, luna, e direzione del vento influiscono sulle condizioni. (gli ultimi giorni con la luna crescente ci siamo concessi delle belle surfate al tramonto e c’è il rammarico che probabilmente i giorni successivi con la luna crescente sarebbe stato pure meglio.
Quindi per chi dovesse andare consiglio o di portare due tavole, il freestyle da cento litri e un wave sugli ottanta, oppure un solo wave grosso, oppure solo il freestyle.
Per la cronaca il vento inizia alle dieci di mattina e tira fino al tramonto tutti i giorni quindi ognuno può scegliere le condizioni che più piacciono e decidere come uscire e soprattutto scegliere il momento in cui c’è meno gente in acqua il quanto la nota dolente è il traffico in acqua nelle ore di punta…….
Per quanto riguarda la vela ne basta solo una io consiglio la 4.7.
Io e Ado siamo usciti tutti i giorni sia alla mattina che al pomeriggio.
Ado con Starboard quad 81 e Ezzy 4.7 io con Jp quad 82 e naish force 4.7 e caschetto sempre ben allacciato…. Tenendo conto che ne io ne ado siamo dei pesi leggeri a fine vacanza avevamo acquisito una sensibilità da surfare in egual modo con questa attrezzatura sia con quasi 30 nodi sia con un refolo di vento e onda quando a sera cala il vento. Non so se il merito e di queste nuove tavole, ma più propriamente forse girare tutti i giorni ti fa migliorare senza che te ne accorgi.
E ora veniamo alla vacanza.
Come premessa possiamo dire che il livello windsurfistico in acqua è elevatissimo i primi giorni quasi ti vergogni ad entrare. Molti i pro in acqua, Gollito si è presentato in acqua con manovre pazzesche (non si capisce più dove passano tavola e vela), poi probabilmente provando qualcosa al limite dei principi della fisica si è rotto un polso e fine. Lorioli e tanti ragazzi italiani che passano due tre mesi in Brasile sono proprio straordinari e si rubano gli ultimi centimetri di acqua per sparare manovre su 5cm di acqua, il coriaceo Gasperini soprannominato da noi “er gaspero” sempre molto stiloso un po’ tamarro ma simpatico e amichevole con tutti, ma quando si parla di stile il re incontrastato è Edwan, local di Jerì che spara manovre incrociando stile freestyle e Wave con una naturalezza e controllo impressionante (non ne sbaglia una……. robe da circo).
Noi ci siamo resi conto che facciamo un altro sport ma ce l’abbiamo messa tutta lo stesso. Io sono ancora tutto ammaccato e con abrasioni un po’ ovunque e se posso esprimere un parere non ditemi che i Jp sono tavole fragili, ho fatto atterraggi di piattone provando non so cosa in volo, bomate, alberate, ma la tavola è integra la potrei vendere come nuova, inoltre la tavola mi è piaciuta molto nel suo comportamento complessivo (ottimo acquisto…).
Ado sempre più performante di me nelle onde l’ho visto provare i goiter che finivano sempre in qualche crash strepitoso ma almeno lui ci prova…. Ho ancora impresso nella mente la sua esclamazione di una surfata al tramonto “ho surfato quell’onda ma era proprio un’onda vera”
Per quanto riguarda il viaggio, poiché lo abbiamo organizzato all’ultimo momento, non trovando i voli ci siamo affidati a un agente di viaggio Evolution Travel (Caterina Rimoli) che ci ha organizzato il viaggio ad un prezzo onesto, fornendo dopo qualche incomprensione, una bella Pousada e un servizio di trasfert con fuori strada, puntuale ed efficiente. (il transfert da Fortaleza dura circa cinque ore di cui l’ultimo tratto fra dune di sabbia, se non lo sapete a Jeri non esistono strade ma solo case costruite nella sabbia………una figata….. piedi nudi infradito e costume tutta la vacanza…..)
Abbiamo alloggiato alla pousada Vento de Jeri http://www.ventodejeri.com/italiano/index.html (la camera con il quadretto sopra il letto era la mia) la pousada è un po’ fuori dal centro di Jeri e dal mare, di fatto bisognava fare dieci quindici minuti a piedi per raggiungere il mare ma è perfetta, pulita e curata in ogni dettaglio in modo maniacale e quei dieci minuti a piedi di andata e ritorno sono stati una manna per la nostra panza (abbiamo mangiato e bevuto da dio in quantità vergognose sia a colazione fornita dalla Pousada sia nei localini di Jerì.)
Inoltre abbiamo rimessato il nostro materiale sempre armato e pronto all’uso, alla Pousada Isabel (in riva al mare) ad un costo di 10 real al giorno meno di 5 euro).
Abbiamo invece qualche dubbio ed è da rivedere il giudizio sulla compagnia aerea Air Italy con la quale abbiamo un contenzioso aperto perché il viaggio ha subito un ritardo di un giorno con arresto forzato a Salvador de Baia dove ci hanno piazzato in un albergo ad aspettare per un giorno il volo di rientro (per fortuna era in riva al mare).
Per il resto posso dire che Jerì nel mese di novembre è un paradiso, vento garantito tutti i giorni, acqua calda come un brodo (si surfa in costume e licra tutto il giorno) le persone sono tranquille e simpatiche in un clima di divertimento e relax che difficilmente si trova altrove.
Che dire, dopo aver consumato le mani e tutte le energie dopo una giornata di windsurf , aver gustato una caipirigna al tramonto in un locale in riva al mare cullati dal rumore delle onde, sentendo in sottofondo musica brasiliana suonata dal vivo e aver ricevuto il sorriso sincero di una bella brasiliana, forse ti rendi conto che il paradiso si è fermato qui.
Voglio qui salutare e ringraziare i miei compagni di viaggio Ado e Claudia due persone stupende con le quali sicuramente a breve progetteremo una nuova vacanza (Ado ho comprato una cassa di red bull…), salutare Bruno (rrd north mio compagno di viaggio nel 2005 e recuperato nuovamente a Jeri (un uomo non più giovane ma indistruttibile, ha preso delle pacche nelle rotazioni che ammazzerebbero un bufalo e ne è uscito sempre con una risata) , Maurizio (Mistral -Neil pryde esponente dei Parassiti) e Fiammetta per le serate passate in allegria.
Per tutto il resto e per quello che non possiamo scrivere vi consiglio una vacanza a Novembre a Jerì ne vale la pena e se ci andate ditelo anche a me che non esiterò a venire.
Ora il report fotografico, fatto ormai da una professionista della foto (Claudia)



















Alberto
Thu Dec 08 2011, 08:54PM


messaggi: 219
Registrato il: Tue Sep 16 2008, 09:19PM
{LOCATION}
Utenti Registrati #304
1

















Alberto
Thu Dec 08 2011, 08:58PM


messaggi: 219
Registrato il: Tue Sep 16 2008, 09:19PM
{LOCATION}
Utenti Registrati #304
2

























Alberto
Thu Dec 08 2011, 09:01PM


messaggi: 219
Registrato il: Tue Sep 16 2008, 09:19PM
{LOCATION}
Utenti Registrati #304
3















Alberto
Thu Dec 08 2011, 09:04PM


messaggi: 219
Registrato il: Tue Sep 16 2008, 09:19PM
{LOCATION}
Utenti Registrati #304
4


















Alberto
Thu Dec 08 2011, 09:08PM


messaggi: 219
Registrato il: Tue Sep 16 2008, 09:19PM
{LOCATION}
Utenti Registrati #304
5

















Alberto
Thu Dec 08 2011, 09:13PM


messaggi: 219
Registrato il: Tue Sep 16 2008, 09:19PM
{LOCATION}
Utenti Registrati #304
6























Alberto
Thu Dec 08 2011, 09:14PM


messaggi: 219
Registrato il: Tue Sep 16 2008, 09:19PM
{LOCATION}
Utenti Registrati #304
7





LUKE
Thu Dec 08 2011, 09:37PM


messaggi: 1846
Registrato il: Mon Jun 19 2006, 08:43AM
{LOCATION}
Utenti Registrati #41
Mamma mamma ....che vacanzaaaaaaaaa!!! Da urlooooooooooooo
Che postiiiii!!!!!!!quella si che e' vita!!!!!!! Avete trovato bellissime condizioniiii!!!beati voi!!! Il Brasile e' un posto fantastico ne sono convinto da tempo....complimenti ad Adolfo , in grande forma sulle onde e nei salti, infatti lui va meglio mure a dx e si vede subito.....surfare quelle ondine col vento da terra....deve esser stato una vera libidine, al tramonto in pantaloncini poi....non ne parliamo nemmeno....un sogno praticamente.....ottimo report Alberto complimenti.....

ONE LIFE....ONE PASSION
DURI I BANCHI.......
SAN MARCO PER SEMPRE ........

...le passioni sono il motore di tutto, se non le coltiviamo e le lasciamo spegnere ci spegnamo anche noi. (paolo "matt" migliorini)
Zizza G..
Fri Dec 09 2011, 08:05AM


nel vento il suono della poesia
messaggi: 2486
Registrato il: Thu Jun 22 2006, 09:43PM
{LOCATION}
Utenti Registrati #47
Ti ,Vi ringrazio di questo report, ha tutti i crismi per essere bello da vedere, interessante da leggere, e...aggiungo utile per le info dettagliate.

Ne viene fuori un'impressione generale di cosa puo' essere il w.surf fatto di scelte,avvedute,come per esempio valutare di fare qualche viaggio in meno alla ricerca di refoli aleatori, e magari .mettere dei soldini da parte, benspendendoli in una vera avventura...penso anche alle ore di vento, che ti fanno vivere vento&vancanza con relax e spensieratezza.

Grazie di nuovo Alberto, ci hai insegnato qualcosa !

ps hai un'idea di quale puo' essere la spesa media possibile?
e forse questa è una domanda impossibile...hem . .

P 7 !

Istruttore Wind Surf Sup
CSEN / Coni

ZizzaStyle....Corsi Base

****************************
albivivi
Fri Dec 09 2011, 08:37AM


messaggi: 285
Registrato il: Wed Aug 23 2006, 04:50PM
{LOCATION}
Utenti Registrati #85
bella albi!!!! i tuoi report sono sempre i migliori!!! complimenti!!!!!!!!!!
Federico
Fri Dec 09 2011, 01:58PM


messaggi: 287
Registrato il: Tue Feb 02 2010, 02:59PM
{LOCATION}
Utenti Registrati #399
Spettacolare... Con un po' di calma leggerò tutto quello che hai scritto, intanto mi sono gustato le foto... Complimenti a te ed Adolfo!
Vito
Fri Dec 09 2011, 06:35PM


vito64
messaggi: 434
Registrato il: Mon Aug 14 2006, 04:18PM
{LOCATION}
Utenti Registrati #79
Bravo alberto.....super viaggio e super report
Alberto
Sat Dec 10 2011, 05:51PM


messaggi: 219
Registrato il: Tue Sep 16 2008, 09:19PM
{LOCATION}
Utenti Registrati #304
rispondo a zizza per i costi.
I costi si possono riassumere in volo, trasporto attrezzatura, trasfert fortaleza jeri, pousada, rimessaggio attrezzatura, mangiare e varie e divertimento serale.
Se ci si organizza per tempo e si sa già il periodo (novembre è il periodo migliore per condizioni di vento e dicembre e capodanno è da scartare per i costi) si trovano dei voli a ottocento euro il trasfert si può economizzare se si è in più persone, le pousade vanno da quelle spartane a quello di lusso con diffrenze di prezzo rilevanti,come il cibo per il quale si può spendere da un massimo di 25 euro in un ristorante elegante, fino alla cucina della signora accanto che fa da mangiare in giardino mangiando lo stesso molto bene a 6 euro
Se si parte all'ultimo momento solitamente ci sono anche dei buoni pacchetti volo pousada trasfert.
Comunque riassumendo consigliando di non fare una settimana che non ha senso, per due settimane o meglio tre si può spendere da un minimo di duemila euro tirati ad un massimo di duemila ottocento. ma sono tutti soldi ben spesi....... ora metto un ultima foto che mi è rmasta nel pc e chiudo questo report. Speriamo che scenda un pò di neve che tiriamo fuori lo snowboard per il windsurf se ne riparla a fine marzo sempre che non ci scappi un viaggetto dell'ultima ora........

Zizza G..
Sat Dec 10 2011, 09:06PM


nel vento il suono della poesia
messaggi: 2486
Registrato il: Thu Jun 22 2006, 09:43PM
{LOCATION}
Utenti Registrati #47
Posso solo dirti grazie, ecco che finalmente.abbiamo qualcosa che è utile a tutti...

penso che ti dobbiamo qualcosa, e il sito si mostra per la sua utilità..

mi aspetto che vengafatto un bakc up in modo di non perdere il tuo lavoro..

ed il tempo dedicato abbia il giusto riconoscimento..

ciao Guelfo...Zizza...ovviamente...



P 7 !

Istruttore Wind Surf Sup
CSEN / Coni

ZizzaStyle....Corsi Base

****************************
Vai a pagina  [1] 2  

Salta:     Torna ad inizio pagina

Benvenuto
Nome di Login:

Password:



[ ]
[ ]
Windsurf School ASD Zizzastyle
Unisciti alla passione! Impara anche tu a surfare e planare dominando il vento! La laguna è lo spot ideale per imparare!!
Maggiori info qui, clicca qui http://www.awiv.it/e107_plugins/forum/forum_viewtopic.php?13745

Come arrivare ad Irom Beach


Percorrete Via Martiri della Libertà in direzione Venezia, superate sulla vostra destra la Fincantieri e il Centro Vega. Appena superato il sovrappasso pedonale (in vetro-plexiglass di recente costruzione) girate subito a destra imboccando via dei Petroli. La percorrete per circa 800 metri e siete arrivati all'Irom beach. Aprite il cancello (è necessario essere soci per accedere all'area) e ...buona surfata.
Rilevazioni Windfinder
Previsione Marea
EoloNordEst
Direttivo 2018-2019
IL DIRETTIVO


Il Consiglio Direttivo 2018-2019 dell’Associazione Sportiva Dilettantistica Windsurf IromBeach Venezia,
è così composto:


Gianpaolo Picchi /// Presidente
-
Achille Burdi /// Vicepresidente
-
Riccardo Bandera /// Segretario
-
Franco Fabbro /// Pubbliche Relazioni
-
Diego Irrera /// Tesoriere
-
Gabriella D’Este /// Consigliere
-
Tommaso Menin /// Consigliere
-
Luigi Nordio /// Consigliere aggiunti
-
Guelfo Bottacin /// Consigliere aggiunti



Realizzazione Awiv Admin 2010(c)
e107, rilasciato sotto licenza GNU GPL.