Menù Principale
Online
Ospiti: 14
Utenti: 0
In questa pagina: 1
Totale: 500, Ultimo: Nicolasspinosa
Compleanni oggi:
Tutti i compleanni di oggi, auguri!
norgeparka (33)
STEFANO65 (53)


Prossimi compleanni
16/12 StevensJason (31)
16/12 EvansJoshua (35)
17/12 HoneyGeorgia (29)
Chat Box
You must be logged in to post comments on this site - please either log in or if you are not registered click here to signup

bullet Gabri
[15 Dec : 10:21]
Sottomarina 14 Dicembre... senza assolutamente infieeire con chi non avrebbe comunque potuto... ma.. peccato invece per chi non ci ha creduto http://www.awiv.it/e107_plugins/forum/forum_viewtopic.php?14046
bullet nonno gianni
[14 Dec : 12:59]
Auguri Gigi ciao
bullet Gigi crostatina
[14 Dec : 12:42]
Grazie a tutti per gli auguri
bullet Livia
[14 Dec : 12:26]
¡ feliz cumpleanos !
bullet doc
[14 Dec : 07:44]
Buon compleanno al faro dell'Awiv Gigi. Auguri
bullet andreaa
[12 Dec : 22:27]
...per chi vuole fare una scorpacciata .... http://www.awiv.it/e107_plugins/forum/forum_viewtopic.php?14040.last
bullet andreaa
[12 Dec : 21:57]
Auguri Doc!!!
bullet doc
[12 Dec : 21:54]
grazie degli auguri a tutti.

View all posts (10585)
Forum
La strambata power
DIEGOLLITO
Mon Jan 31 2011, 08:53PM


irrera
messaggi: 409
Registrato il: Fri Jun 16 2006, 06:08PM
{LOCATION}
La strambata power
Nota: massima velocità e vela chiusa fra gli ingredienti del successo
Inizio curva: Massima velocità: lanciatevi al lasco cazzando al massimo la vela. Un attimo prima di inziare la manovra, sganciatevi dal trapezio ma rimanete cazzati. La vela non va assolutamente aperta. Sempre mantenendo ben chiusa la vela, sfilate il piede posteriore dalla strap e posizionatelo vicino alla strap anteriore sul bordo sottovento come indicato in figura sotto:
power1
La poggiata: A questo punto iniziate a poggiare inclinando la tavola. Fate questo spingendo avanti le ginocchia così da avere una doppia azione: mentre premete col piede sottovento al tempo stesso sollevate il tallone del piede ancora nella strap. Fate i primi gradi di curva con la vela ancora cazzata al massimo.

strambata01
Conduzione della curva: Cercate di mantenere costante la pressione sul bordo interno per fare una curva senza intoppi o indecisioni. Sbilanciatevi con le spalle all'interno della curva e non arretrate il peso verso la poppa: mantenete bassa la prua. Mentre la tavola prosegue la curva, aprire gradualmente la vela in modo tale da averla a 90° quando sarete di poppa. Questo è un aspetto cruciale della manovra: dovete sentire la vela "piena" in ogni momento. Soprattutto all'inizio, quando l'istinto tende a far spalancare la vela troppo presto, cercate di trovare il giusto compromesso cazzando troppo invece che poco. In linea di massima tenete presente che con vele race e slalom si sta cazzati più a lungo mentre con vele wave si apre un po' prima. Altro aspetto è il raggio della curva: mentre le tavole slalom e race obbligano a fare raggi ampi per mantenere una buona velocità, le tavole wave riescono a stringere le curve senza dissipare troppa energia. Detto questo, a parità di tipologia di attrezzatura, potrete chiedere alla tavola un raggio più stretto se sarete molto veloci e dentro una raffica consistente, altrimenti in caso di velocità e vento non troppo sostenuti conviene senz'altro allargare la curva per aumentare la scorrevolezza Attenzione: i piedi sono ancora nella stessa posizione di prima.

strambata03
Rotazione della vela; cambio dei piedi: Quando arrivate circa a 3/4 della curva è il momento di strambare la vela cioè di farla ruotare. Mollate la mano della vela e usate quella dell'albero come perno. Alcuni preferiscono spostare questa mano sull'albero per facilitare la rotazione. Cambio dei piedi: il piede "nudo"; avanza collocandosi fra strap e piede d'albero, l'altro si sfila dalla strap e si posiziona fra le strap anteriori e quelle posteriori. Quando effettuare il cambio dei piedi: c'è chi preferisce ritardarlo e farlo dopo la rotazione della vela e chi, come me, effettua le due cose contemporaneamente. Se lo effettuate dopo sarete costretti ad un gesto atleticamente più impegnativo perchè andrete in torsione col busto; ritengo però che questa soluzione dia maggior continuità all'azione riducendo il tempo di "vuoto" in cui la tavola non ha spinta.

strambata04
Nuove mure: Dopo la rotazione della vela, bisogna essere molto svelti e cazzare subito la vela sulle nuove mure cercando di ridurre al minimo il tempo in cui si rimane senza la spinta del vento. Vi troverete a riprendere in mano la vela al lasco e con i piedi fuori dalle strap; questa situazione può portare a fare una catapulta in avanti quindi è consigliabile impugnare il boma con le mani subito arretrare e centrate rispetto al trapezio evitando impugnature troppo avanzate, questo per avere più leva ed avere anche un po' di arretamento di spalle. La domanda è: "se cado ora dove ho sbagliato?". In linea di massima un senso di catapulta molto forte indica che avete effettuato la rotazione troppo presto e quindi cazzate sulle nuove mure quando siete ancora di gran lasco o, peggio , di poppa. Viceversa una rotazione un po' troppo violenta indica che siete già al traverso ed avete atteso troppo. In linea di massima è fondamentale non perdere l'orientamento rispetto alla direzione del vento. strambata05


Video sulla Strambata





DIEGOLLITO -
Vito
Tue Feb 01 2011, 07:35AM


vito64
messaggi: 434
Registrato il: Mon Aug 14 2006, 04:18PM
{LOCATION}
Utenti Registrati #79
scusa diego ...ho trovato questo video da youtube che mi sembra descrivere la tua parte teorica
jaki bad boy
Tue Feb 01 2011, 06:21PM


messaggi: 38
Registrato il: Wed Jun 16 2010, 10:02PM
{LOCATION}
Utenti Registrati #418
ottimo questo video bravi bravi....
 

Salta:     Torna ad inizio pagina

Benvenuto
Nome di Login:

Password:



[ ]
[ ]
Windsurf School ASD Zizzastyle
Unisciti alla passione! Impara anche tu a surfare e planare dominando il vento! La laguna è lo spot ideale per imparare!!
Maggiori info qui, clicca qui http://www.awiv.it/e107_plugins/forum/forum_viewtopic.php?13745

Come arrivare ad Irom Beach


Percorrete Via Martiri della Libertà in direzione Venezia, superate sulla vostra destra la Fincantieri e il Centro Vega. Appena superato il sovrappasso pedonale (in vetro-plexiglass di recente costruzione) girate subito a destra imboccando via dei Petroli. La percorrete per circa 800 metri e siete arrivati all'Irom beach. Aprite il cancello (è necessario essere soci per accedere all'area) e ...buona surfata.
Rilevazioni Windfinder
Previsione Marea
EoloNordEst
Direttivo 2018-2019
IL DIRETTIVO


Il Consiglio Direttivo 2018-2019 dell’Associazione Sportiva Dilettantistica Windsurf IromBeach Venezia,
è così composto:


Gianpaolo Picchi /// Presidente
-
Achille Burdi /// Vicepresidente
-
Riccardo Bandera /// Segretario
-
Franco Fabbro /// Pubbliche Relazioni
-
Diego Irrera /// Tesoriere
-
Gabriella D’Este /// Consigliere
-
Tommaso Menin /// Consigliere
-
Luigi Nordio /// Consigliere aggiunti
-
Guelfo Bottacin /// Consigliere aggiunti



Realizzazione Awiv Admin 2010(c)
e107, rilasciato sotto licenza GNU GPL.