Menù Principale
Online
Ospiti: 29
Utenti: 0
In questa pagina: 1
Totale: 505, Ultimo: Lucky
Compleanni oggi:
Un compleanno oggi, auguri!
MAO (44)


Prossimi compleanni
01/04 cesare57 (63)
11/04 DanieleP (53)
14/04 mirko (45)
Chat Box
You must be logged in to post comments on this site - please either log in or if you are not registered click here to signup

bullet Amministratore
[31 Mar : 00:36]
E' rotto e Ale Cele non puo' andare a sistemarlo,....non appena ci tolgono l'ergastolo lo sistemiamo,...forse anche prima
bullet Amministratore
[31 Mar : 00:34]
E' rotto a Ale Cele non può andare a sistemarlo,....non appena ci tolgono l'ergastolo lo sistemam,,,,forse anche prima vediamo
bullet Mike67
[30 Mar : 17:40]
Va bene che non si può andare in windsurf, ma l'anemometro dell'Irom non funziona mai?
bullet Zizza G..
[30 Mar : 09:37]
Da considerare che un marzo con così tante giornate di vento, ne ricordo pochi ! tutto da vedere
bullet Zizza G..
[26 Mar : 09:45]
Speriamo davvero Andreaa !
bullet andreaa
[25 Mar : 19:16]
Zizza ...mettiamola al rovescio... diciamo che il 2020 è finito e che dobbiamo attendere il 2021... se poi si libera prima...tutto di guadagnato!!!
bullet Zizza G..
[24 Mar : 18:29]
Alla fine l'evoluzione delle cose ha avuto il sopravvento, per ironia della sorte, il termine è davvero attinente. Nè windsurf nè altro che poi era nella logica. Spero le cose migliorino , per tutti e per ogni cosa che amiamo fare ! Abbiate cura di voi stessi e dei vostri affetti.
bullet DIEGOLLITO
[17 Mar : 17:22]
Forse go sbaglia calcossa Bo

View all posts (11202)
Forum
Porto Cesareo 15 novembre
Livia windsurf
Mon Nov 25 2019, 10:17PM


messaggi: 843
Registrato il: Fri Sep 25 2015, 04:44PM
{LOCATION}
Utenti Registrati #6636
Eccoci qua con il reportino da Porto Cesareo, anche se inizialmente doveva essere Porto Corsini. Qualcuno però aveva già iniziato a parlare del fine settimana pugliese e quando mi è stato chiesto se avevo voglia di fare il viaggio, delusa ma non stupita della pessima stampa che parlava di Venezia, non ho avuti dubbi sul partire, lasciando a casa i vari “sei matta” “non hai nulla da fare” ecc.
In viaggio , anche se eravamo solo in due, l’atmosfera era già “calda” per questo spot sconosciuto per noi, noto come le Hawaii del sud, condividendo le emozioni, le ansie per l’organizzazione e non vedendo l’ora di arrivare.
Arrivati nello spot il giorno successivo alla partenza, non mi sarei mai aspettata, tra le varie cose, di incontrare subito Lino, istituzione windsurfista pugliese, colui che tutto sa e che avevo già conosciuto quest’estate; qualche consiglio sui pericoli dello spot (uno strato di rocce segnalato da un boa) e via in acqua, in un’acqua incredibilmente piatta per poi fuori regalare rampe che, anche per me che non ci sono mai stata, hanno fatto pensare alle Hawaii. Che onde belle, senza schiume, magari per me un po’ troppo alte, ma non fanno più paura oramai, anche se non manco mai di rispettarle. Direzione del vento un pelo troppo da mare, ma poi anche il vento ha trovato il suo posto.
Se Porto Cesareo da una sensazione di serenità, le Pietre, spot dei due giorni successivi, quando a Porto Cesareo non entra bene il vento, è più.... rock. Fondale roccioso, shore break insidioso, ma con un canale di “recupero” per cui se ci si trova in difficoltà, si viene “gentilmente accompagnati” al punto di partenza.
È stato un fine settimana entusiasmante, dispiace essere stati solo in due ( ed a me piacerebbe sempre si unisse qualcuno dell’awiv), ma non ci hanno preso sul serio quando abbiamo deciso di partire ed in molti hanno pensato stessimo scherzando; più il viaggio è lungo, si può dire quel che si vuole, ma windsurf vuol dire viaggio, più è bello condividere i kilometri, le visioni del posto, le spese, il cibo e l’attualità (più di un pensiero all’ex Ilva).
Per me chi vorrebbe le donne a casa a crescere la prole, alle Pietre c’è stato un bellissimo esempio di condivisione e collaborazione con mamma e papà che si davano i turni in acqua per non lasciare da solo il figlio e la mamma ha dato molto per superare le onde. Esempi positivi,da citare è da cui imparare.
Mi chiedo quando mi si scaricheranno le batterie, sembra tutto facile, la macchina organizzativa per queste trasferte è delirante, ma per ora l’onda spinge ed aiuta e presto un’altra trasferta in uno spot...... epico e noto a tutti!
Mi dispiace che non riesco a pubblicare foto, ma mi rifarò con il prossimo report se torno viva; in tutte queste esperienze che sono veramente incredibili, manca l’Irom che ogni giorno non smetto di guardare. Grazie Andrea per i reports e chissà che il foil prenda piede con la giusta marea per dare una nuova visione al nostro spot.

Livia,
windsurf smile
 

Salta:     Torna ad inizio pagina

Benvenuto
Nome di Login:

Password:



[ ]
[ ]
Windsurf School ASD Zizzastyle
Unisciti alla passione! Impara anche tu a surfare e planare dominando il vento! La laguna è lo spot ideale per imparare!!
Maggiori info qui, clicca qui http://www.awiv.it/e107_plugins/forum/forum_viewtopic.php?13745

Come arrivare ad Irom Beach


Percorrete Via Martiri della Libertà in direzione Venezia, superate sulla vostra destra la Fincantieri e il Centro Vega. Appena superato il sovrappasso pedonale (in vetro-plexiglass di recente costruzione) girate subito a destra imboccando via dei Petroli. La percorrete per circa 800 metri e siete arrivati all'Irom beach. Aprite il cancello (è necessario essere soci per accedere all'area) e ...buona surfata.
Rilevazioni Windfinder
Previsione Marea
EoloNordEst
Direttivo 2020-2021
IL DIRETTIVO


Il Consiglio Direttivo 2020-2021 dell’Associazione Sportiva Dilettantistica Windsurf IromBeach Venezia,
è così composto:


Gianpaolo Picchi /// Presidente
-
Achille Burdi /// Vicepresidente
-
Riccardo Bandera /// Segretario
-
Franco Fabbro /// Pubbliche Relazioni
-
Gabriella D’Este /// Consigliere
-
Tommaso Menin /// Consigliere
-
Riccardo Degan /// Consigliere

Le cariche sono in via di approvazione.


Realizzazione Awiv Admin 2010(c)
e107, rilasciato sotto licenza GNU GPL.