Menù Principale
Online
Ospiti: 5
Utenti: 0
In questa pagina: 1
Totale: 501, Ultimo: Maurizio
Compleanni oggi:
Un compleanno oggi, auguri!
paolo (61)


Prossimi compleanni
27/04 Giovanni (50)
27/04 pasca (61)
27/04 Surf (34)
Chat Box
You must be logged in to post comments on this site - please either log in or if you are not registered click here to signup

bullet Livia windsurf
[24 Apr : 09:34]
Il tuo allert sarà d’aiuto a molti Andrea, hang loose.
bullet andreaa
[23 Apr : 23:30]
@tutti...occhio che per domenica mattina prevedono vento all'Irom ...ma con tante secchiate d'acqua dal cielo. Avvisati!
bullet Livia windsurf
[23 Apr : 21:36]
Andrea, figurati, sono a Fuerteventura, sarebbe stato difficile arrivare. Ripeto, probabilmente sbaglio io, a suo tempo scrivevo sempre quando c’era vento, specie quando capitava che gli anemometri non funzionassero, pur sapendo che la maggior parte delle persone era perfettamente in grado di capire le previsioni ecc. Peccati di gioventù. La mia non era né una critica, né tantomeno un “ma non mi avete chiamato” , oramai sono autonoma come tutti. Scrivere comunque su un sito di windsurf che c’è vento, comunque per avvisare, è una mia idea di windsurf e sport che probabilmente non è quella corretta. Nada mas.
bullet andreaa
[23 Apr : 21:01]
Ciao Livia, scusa se non ti abbiamo avvisato... era previsto, ho avvisato Nonno Gianni (che ha passato), presenti: Doc, Rix, Enrico, Andrea (Cokerino), Andrea (io), Roby, Maci, Zizza, il presidente (che non è sceso in acqua) ... fatte due o tre ore molto forti (poi io ho abbandonato e sono andato via che c'era ancora molto vento..ma tantissima acqua). X tutti per l'Irom date sempre un'occhiata all'anemometro del Polo Nautico o se proprio non funziona anche quello date un'occhiata a windfinder (Venezia-Tessera) ...quello funziona sempre!
bullet Livia windsurf
[23 Apr : 16:47]
Bravo Guelfo, mi chiedo però se non avrebbe avuto più senso nello spirito di condivisione di uno sport che dovrebbe appartenere ad ogni disciplina, se, con un grafico non funzionante, non sarebbe stato più sportivo scrivere prima che c’era vento. Sicuramente sbaglio, e magari c’era tutto l’awiv all’Irom, ma ...
bullet Zizza G..
[23 Apr : 15:07]
Irom sotto un quasi nubifragio con la 4,5 a raffiche anche piena ! tolgiamo la ruggine saluti a tutti!lol
bullet Zizza G..
[22 Apr : 13:12]
passate tutti un'ottima pasquetta! sono in ritardo sob
bullet AK
[21 Apr : 15:14]
Auguroni di Buona Pasqua a tutti!!!
bullet Gigi crostatina
[21 Apr : 08:20]
Buona Pasqua a tutti

View all posts (10775)
Forum
Albarella 19/08/18
phil
Sun Aug 19 2018, 07:46PM

messaggi: 141
Registrato il: Wed Sep 02 2015, 11:52PM
{LOCATION}
Utenti Registrati #6609
Stamattina potevo optare per:

1) uscita tranquilla sui 12/13 nodi in Valle Moceniga con l'amico Sandro oppure
2) uscita in mare mosso ad Albarella.

Complice il fatto che sono già in isola e di quanto mi è stato detto varie volte, ossia imparare ad andare anche in condizioni difficili con chop, propendo per la seconda opzione.
Il vento è appunto sui 12/13 nodi, ma è il mare a "spaventare", chop importante in tutta la sua superficie, io ingenuamente penso "supero i primi frangenti e magari è meglio", nossignore, il mare oggi è così, "bello incazzato".
Appena esco vedo qualche Kite di amici che gironzolano vicino riva, io giocoforza mi allontano un po' sennò tocco con la pinna.
Quando entro in acqua un altro surfista entra pure lui, noto che sembra più a suo agio di me tra le onde ma dopo due bordi e un paio di cadute vedo che rientra a riva.
Io decido comunque di fare bordi non troppo lunghi in uscita perché non voglio cacciarmi nei guai, inoltre questa non è una situazione a cui sono abituato.
Tuttavia prima di iniziare a fare qualche bordo "serio", le frullate sono tantissime, il problema è proprio partire perché tirando su la vela con la tavola che balla su e giù tra le onde mi fa cadere spesso all'indietro.
Ma non demordo, trovo il "verso giusto" e riesco a fare il bordo bolinando in uscita e poi o lanciarmi al lasco o virare e tornare indietro al lasco, quindi nonostante una bora non fortissima, grazie alla 7 metri ho la parvenza di un accenno di planata.
Dunque , dove eravamo rimasti? Ah si :"frullate, frullate, frullate"
Però mi sto divertendo perché oggi sono contento di fare un bel paio d'ore di "scuola", oltretutto non mi allontano mai troppo e riesco a farlo in totale sicurezza.
Ad un certo punto mi viene in mente che la partenza dalla spiaggia non è ancora una "passeggiata" per me, dunque ancora meglio provare a farla con mare mosso!
Pensavo peggio, mi è riuscita più volte di quello che pensavo e d'altra parte, con mare così mosso, partire dalla spiaggia mi riduceva di molto la fatica di tirare su una 7 metri immersa tra le onde.
Quando, dopo due ore di "lavatrice" ho pensato "ultimo bordo e poi vado su" è successo l'imprevisto, una catapulta, nemmeno così forte, ma tant'è, noto che la tavola sotto si è danneggiata, e non poco.
La rabbia è proprio questa, proprio alla fine quando ero veramente soddisfatto della mia "lezione", ho preso invece una bella "lezione" dal mare... e non è che mi sia catapultato perché fossi stanco o con poche forze, perché di solito evito di arrivare "spremuto" proprio perché so che quando si è stanchi la percentuale di errori o infortuni aumenta... niente, si vede che doveva andare così, succede anche questo (purtroppo 😩).
E così, faccio su tutto, un po' triste per via del danno, ma quando scopro che mentre disarmo non ho più il cacciavite, dimenticato di certo per terra mentre armavo, e qualcuno se l'è portato via, mi viene perfino da imprecare in quanto la tavola caricata sul mio carrello da bici ha la pinna che tocca per terra e rischiavo di trovarmela, sfregando sull'asfalto, da 42 cm a 35 cm !!!
Ho risolto alla Mc Gyver trovando dei fogli di cartone per terra col quale ho fatto spessore rialzando la poppa ed evitando il contatto della pinna per terra.
(Certo avrei potuto ribaltare la tavola sul carrello e la pinna sarebbe stata in alto, però avevo ormai legato tutta la roba alla tavola con le cinghie e non avevo voglia di smontare tutto).

Beh resoconto finale...una bella esperienza tra le onde, sicuramente da rifare... ma magari la prossima volta mi procuro prima un proteggi-prua 😅
Livia windsurf
Sun Aug 19 2018, 08:29PM


messaggi: 820
Registrato il: Fri Sep 25 2015, 04:44PM
{LOCATION}
Utenti Registrati #6636
Caro Phil, amico mio, dei proteggi prua ne abbiamo parlato parecchio in questi giorni con Eddy.
Permettimi, ma ho una perplessità, basata su una mia esperienza l’anno scorso a Sottomarina quando ho rotto un albero piantandolo sulla sabbia con una caduta; la sette metri al mare, o meglio sulle onde? ?
immagino le condizioni con cui sei uscito, ma attenzione, con la sette metri, a che non ti capiti la stessa cosa che è capitata a me, perché da noi i fondali sono bassi. Mi dispiacerebbe davvero, perché una tavola la ripari, un albero ti fa davvero rabbia.

Livia,
windsurf smile
phil
Sun Aug 19 2018, 09:07PM

messaggi: 141
Registrato il: Wed Sep 02 2015, 11:52PM
{LOCATION}
Utenti Registrati #6609
Ciao Livia, ho usato la 7 metri perché il vento non era forte... di alberi comunque ne ho due, ma entrambi 430 di lunghezza, uno 100% carbonio l'altro 60%, oggi a saperlo avrei usato il secondo però almeno l'albero oggi per fortuna è uscito "indenne".
Tengo conto del tuo consiglio, perché effettivamente oggi più che cercare la velocità era importante cercare l'equilibrio.
I proteggi prua sinceramente io li ho visti a qualcuno ma in nessun negozio, anche dove ho acquistato la tavola ho chiesto informazioni ma il titolare del negozio non li tiene e addirittura era piuttosto perplesso sul loro uso perché mi diceva che influiscono sulle prestazioni della tavola... non so, ma li avesse venduti ne avrei acquistato uno sicuramente.
 

Salta:     Torna ad inizio pagina

Benvenuto
Nome di Login:

Password:



[ ]
[ ]
Windsurf School ASD Zizzastyle
Unisciti alla passione! Impara anche tu a surfare e planare dominando il vento! La laguna è lo spot ideale per imparare!!
Maggiori info qui, clicca qui http://www.awiv.it/e107_plugins/forum/forum_viewtopic.php?13745

Come arrivare ad Irom Beach


Percorrete Via Martiri della Libertà in direzione Venezia, superate sulla vostra destra la Fincantieri e il Centro Vega. Appena superato il sovrappasso pedonale (in vetro-plexiglass di recente costruzione) girate subito a destra imboccando via dei Petroli. La percorrete per circa 800 metri e siete arrivati all'Irom beach. Aprite il cancello (è necessario essere soci per accedere all'area) e ...buona surfata.
Rilevazioni Windfinder
Previsione Marea
EoloNordEst
Direttivo 2018-2019
IL DIRETTIVO


Il Consiglio Direttivo 2018-2019 dell’Associazione Sportiva Dilettantistica Windsurf IromBeach Venezia,
è così composto:


Gianpaolo Picchi /// Presidente
-
Achille Burdi /// Vicepresidente
-
Riccardo Bandera /// Segretario
-
Franco Fabbro /// Pubbliche Relazioni
-
Diego Irrera /// Tesoriere
-
Gabriella D’Este /// Consigliere
-
Tommaso Menin /// Consigliere
-
Luigi Nordio /// Consigliere aggiunti
-
Guelfo Bottacin /// Consigliere aggiunti



Realizzazione Awiv Admin 2010(c)
e107, rilasciato sotto licenza GNU GPL.