Menù Principale
Online
Ospiti: 16
Utenti: 0
In questa pagina: 1
Totale: 510, Ultimo: RIXprova
Compleanni oggi:
Un compleanno oggi, auguri!
SebaVannini (26)


Prossimi compleanni
24/04 Alecele (51)
25/04 paolo (60)
27/04 Giovanni (49)
Chat Box
You must be logged in to post comments on this site - please either log in or if you are not registered click here to signup

bullet DIEGOLLITO
[23 Apr : 08:13]
Vorrei contraddirti Gabri , dal grafico quasi 32 nodi , na bea bomba
bullet Gabri
[22 Apr : 22:53]
Finalnente bel weekend di ventone al Cruz che ha esaurito le energie a tutti. Un crescendo da sabato a domenica con raffiche a quasi 30 nodi
bullet phil
[22 Apr : 22:44]
...qualche accenno di planata con la 5.9 e chop abbastanza importante, ottima "palestra" per me... bella giornata davvero
bullet phil
[22 Apr : 22:42]
Oggi session pomeridiana alla spiaggia delle conchiglie: acqua calda, muta 3.2, vento 12/13 nodi
bullet Livia
[20 Apr : 07:30]
Ricevo notizie da Fuerte da parte del nostro Daniele che è persino dovuto uscire con la 3,7!!! Ne avrà da raccontare al ritorno!!!!!! Hang loooooooossssse!!!!🤙🤙🤙🤙🤙🤙🤙🤙🤙🤙🤙
bullet Livia
[20 Apr : 00:03]
Gianni , dai che ogni tanto succede. Sei un campione comunque, dal momento che non hai desistito e sei stato in acqua. Verso metà Maggio ci facciamo una bella uscita al Pier. Oggi Croce per me odioso. Domenica sembra sarà bello.
bullet andreaa
[19 Apr : 22:20]
grande Gianni!
bullet phil
[19 Apr : 06:18]
Eh eh eh...dai Gianni, tutta "esperienza"... vedrai che la prossima volta i guanti non li dimentichi più
bullet nonno gianni
[18 Apr : 22:17]
Oggi prima uscita al Garda, ora ottima e abbondante, acqua freddina e mani ghiacciate perché per avere un (colpo de mona) più de Phil i guanti nuovi di palla erano a casa E cosi Phil siamo 2 a1 ciao a tutti

Forum
Cape di buona speranza... Livia oggettivamente S T R E P I T O S A!!!!!!!!!!!
Livia
Wed Jan 10 2018, 11:06PM


messaggi: 703
Registrato il: Fri Sep 25 2015, 04:44PM
{LOCATION}
Utenti Registrati #6636
Dunque da dove iniziare????
Arrivati oggi, dopo avere salutato i pinguini, a Capo di buona speranza con la bassa marea. Gente in acqua tanta, e come ha detto qualcuno, segno che era fattibile, tra i tanti molti pro tra cui Capuzzo. Ero molto stanca dopo una notte con i muscoli doloranti, crampi ovunque, ed ero anche spaventata, ma avevo due mie amiche che mi avevano incoraggiato da terra, qualche consiglio da parte di Fabio e Nanni "cerca di superare le onde e se ci riesci bolina e stai davanti alle rocce, al centro dello spot" , al che ho risposto "ma non rischio di andare a rocce, di rompere tutto, di farmi male?", risposta: "pericolo per te non c'è, tocchi, ma devi mettere in conto che finirai a distruggere qualcosa".
Al che ho iniziato ad armare la 4,2, che meglio di così non mi è mai successo, e già sentivo di esserci con la testa. Entrata in acqua, ho cercato di essere fredda e razionale, partita il più veloce possibile, superate le prime onde poi caduta, in un punto in cui la corrente trascinava molto distante dallo spot ma pur sempre a riva, però non io volevo ritornare al punto di partenza quindi mi sono fatta forza ed a piedi sono ritornata.
Ripartita di nuovo è andata molto meglio, aiutandomi con il trapezio tra un'onda e l'altra, sono arrivata oltre, ma poi di nuovo caduta e onde con corrente che trascinavano via, alle mie spalle un mucchio di scogli in lontananza, due riders che stavano disarmando per tornare ed un terzo con albero rotto ed io ho pensato "Non voglio finire là". Albero sopravvento ed ho superato tutte le onde, bello planare dopo le onde con un po' di "silenzio"... via di bolina ed in mezzo a tutti, tra cui Capuzzo e Testa; un urlo con tutto il fiato "Fabiooooooooooo sono arrivata qua", dopo qualche bordo "Nanniiiiiiiiiiiii ce l'ho fatta !!!!!!!!". E via a planare per scogliere la tensione, manovre chiuse manco una ma caduta sempre nel modo giusto, nel rientrare mi fermavo prima delle onde per stare tranquilla, era gia tanto quello che facevo. Poi mi sono detta, come la volta al Morto qua di Dado mi ha insegnato la partenza dall'acqua, "non giocare troppo, pensa all' obbiettivo, torna indietro e ritorna ad affrontare le onde per uscire. Torno ed un'onda, tra le tante, veramente grossa mi solleva ed inizio ad urlare a squarcia gola, per fortunaperché la persona sotto di me se ne accorta. Fatto qualche metro e poi una frullata che mai dimenticherò, riemergo e penso "sarà distrutto tutto", ma per magia tutto in ordine.
Rientrata sono ripartita subito, avanti ed indietro due volte, poi FREDDO TANTO FREDDO,
ai piedi ed alla pancia, decido di rientrare ma non ci riuscivo più, cadevo e non ripartivo a quel punto, superati, perdendo acqua gli scogli, tra un'onda e l'altra ho mollato tutto ed ho pensato "attrezzatura ci ritroviamo a riva" e così è stato, l'avrei quasi abbracciata la tavola.
Disarmo e piano piano mi avvio.arriva un amico che mi aiuta a trasportare la vela, poi vedo un altro che si avvicina e non capivo perché dal momento che c'ero solo io, mi prende la tavola e .... "mi hai fatto paura quando ti ho sentita urlare, ma sei stata bravissima su quell' onda, hai preso una bella frullata".
Ero molto emozionata, decisamente stanca, infreddolita, però faceva un certo che sentire tanti al rientro "due anni e mezzo di windsurf" "è stata bravissima", " ha superato tre volte tutte le onde", poi, dico la verità, mi sono messa in un angolo e .... mi sono fatta un bel pianto.
Sono rientrata in macchina, tolta tutta la roba bagnata ed ho ripreso un po' di forza.
È stata dura oggi, anche oggi, tante cose belle, che non riesco a descrivere del tutto ma sentirmi dire " mi hai stupito, sia ieri che oggi, hai affrontato due situazione difficili con coraggio e sei riuscita a vincere, non voglio sminuirti ma non pensavo ce l'avresti fatta per come ti avevo visto a Sottomarina".
Non è egocentrismo, il windsurf è uno sport individuale e chiaramente ognuno racconta i suoi insuccessi e successi... ed oggi è stata davvero una bomba, anzi sono stata una bomba.
Pubblico qualche foto, tra cui una, la penultima, da cui si intravede l'angolo di sabbia su cui mi sono arenata.
















Livia,
cadere in modo da ripartire subito, perché il windsurf è il mio punto fisso detto fuoco.

 

Salta:     Torna ad inizio pagina

Benvenuto
Nome di Login:

Password:



[ ]
[ ]
Come arrivare ad Irom Beach


Percorrete Via Martiri della Libertà in direzione Venezia, superate sulla vostra destra la Fincantieri e il Centro Vega. Appena superato il sovrappasso pedonale (in vetro-plexiglass di recente costruzione) girate subito a destra imboccando via dei Petroli. La percorrete per circa 800 metri e siete arrivati all'Irom beach. Aprite il cancello (è necessario essere soci per accedere all'area) e ...buona surfata.
Rilevazioni Windfinder
Previsione Marea
EoloNordEst
News del 2018
LuMaMeGiVeSaDo
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30 
Feed RSS
Le news possono essere distribuite con sistema RSS.
rss1.0
rss2.0
rdf
Direttivo 2018-2019
IL DIRETTIVO


Il Consiglio Direttivo 2018-2019 dell’Associazione Sportiva Dilettantistica Windsurf IromBeach Venezia,
è così composto:


Gianpaolo Picchi /// Presidente
-
Achille Burdi /// Vicepresidente
-
Riccardo Bandera /// Segretario
-
Franco Fabbro /// Pubbliche Relazioni
-
Diego Irrera /// Tesoriere
-
Gabriella D’Este /// Consigliere
-
Tommaso Menin /// Consigliere
-
Luigi Nordio /// Consigliere aggiunti
-
Guelfo Bottacin /// Consigliere aggiunti



Realizzazione Awiv Admin 2010(c)
e107, rilasciato sotto licenza GNU GPL.