Menù Principale
Online
Ospiti: 13
Utenti: 0
In questa pagina: 1
Totale: 507, Ultimo: DominicGalison
Compleanni oggi:
Un compleanno oggi, auguri!
GAIA (29)


Prossimi compleanni
18/01 Maria (42)
19/01 afodiha (31)
20/01 Salvo (57)
Chat Box
You must be logged in to post comments on this site - please either log in or if you are not registered click here to signup

bullet Livia
[16 Jan : 08:59]
Precisa come sempre Gabri. 🤙🏻🤙🏻🤙🏻
bullet Gabri
[16 Jan : 07:00]
Mi permetto di allacciarmi al discorso vele. Per quanto riguarda l'utilizzo di una vela Free Style per fare Wave e viceversa è possibile in entrambi i casi. Solo questione di gusti, di livello e sensibilità. La costruzione di una Free Stile è più leggera e meno rinforzata oltre che aver materiali più fini. Le FS moderne rispetto alle wave che potevano essere usate anche per freestyle fino a 10 anni fa, hanno più grasso verticale sul giro d’albero e meno orizzontale per potersi infilare nel vento nelle manovre duck. Inoltre hanno grasso più alto e balumina più chiusa per avere tiro immediato. Ovviamente sono meno stabili. Le wave hanno più profilo sotto le stecche. Puoi usare una vela Wave per fare Free Style se non fai manovre in duck tipo flaka e spock. Se fai Wave con una FS è magari sufficiente dare più tensione di caricabasso per aprire di più la balumina e non avere un trattore in mano quando vai a fare il cut back.
bullet Livia
[16 Jan : 06:42]
Sette e quaranta... li ho buttati giù dal letto tutti, si parte per il Capo di buona speranza; ero preoccupata per la schiena, ho sottovalutato un'onda ieri, senza buttarmi sotto la schiuma, ma tutto in ordine. Speriamo di riuscire a combinare qualcosa di buono.
bullet Livia
[15 Jan : 10:24]
Obiettivi da raggiungere in questi giorni stabiliti: partenza in planata immediata e saltare sulle onde. Caschetto ed impact vest pronti.
bullet Livia
[15 Jan : 09:28]
Inizia la settimana di fuoco... da oggi per tutta la settimana o si surfa o si frulla.
bullet Livia
[14 Jan : 21:16]
Un po' per fatalità, un po' per ricerca, ho capito, con non poche difficoltà, perché c'è chi fa freestyle con la vela wave; sintetizzando " con una vela wave, armata bene, puoi fare freestyle, con una freestyle non farai mai wave".
bullet Livia
[14 Jan : 14:35]
Vediamo se si riesce a far fiorire un sogno per qualche giovane e trasformarlo in un'opportunità.
bullet phil
[14 Jan : 13:39]
Grazie Zizza
bullet COKERINO
[14 Jan : 11:09]
Un campionato del mondo all'irom!!!????
bullet Livia
[14 Jan : 07:54]
A proposito di un progetto cui sto pensando, che riguarda i nostri giovanissimi appassionati del windsurf, che richiederebbe da parte loro entusiasmo ed impegno, da parte dell'ideatrice un sostegno concreto, chiedo conferma al direttivo se è possibile parlarne alla prossima assemblea anche se non è stato messo all'ordine del giorno.

Forum
FOIL
Livia
Mon Aug 21 2017, 04:43PM


messaggi: 627
Registrato il: Fri Sep 25 2015, 04:44PM
{LOCATION}
Utenti Registrati #6636
Tutto fa esperienza, l'ho provato gli ultimi due giorni al Pier per un mix di curiosità e distrazione, vele utilizzate la 6,2 (da dimenticare) e la 5,2.
Non ho preso una confidenza tale per poter dire grandi cose, comunque, anzitutto richiede comunque una base di vento minima, 9/10 nodi, poi grandi polmoni, almeno per farlo sollevare; mai pompato così tanto sulla vela, con la tecnica con la quale devi abbassare il baricentro (già difficilmente ci riesco in windsurf); poi piedi nelle straps e si inizia a lievitare, il peso, quando si vola, deve essere centrale in modo da non sbilanciarlo: questa è il primo step da raggiungere.
Qualche metro "per aria" sono riuscita a farlo, ma nulla di che.
Impressioni a pelle: dicono sia il futuro, che ci stia già provando a fare il freestyle, ma, sia in base alle mie sensazioni, a quello che mi ha detto un amico che lo usa con il kite al Morto, ed a quello che ho visto al Garda, trovo sia poco ... intenso. Ottimo per il lago di Garda, che consente i bordi lunghi (dalla Conca al Pier, i bravi ci mettono 3 bordi), e per uscite "itineranti"; il mio amico mi aveva detto che aveva "foileggiato" tra le isolette di una zona della Dalmazia.
Mi avevano detto, "vira, non strambarci" ... consiglio da seguire quasi come un ordine e che ovviamente non ho ascoltato: sarebbe stato meglio seguirlo.

Livia,
cadere in modo da ripartire subito, perché il windsurf è il mio punto fisso detto fuoco.

phil
Tue Aug 22 2017, 08:19AM

messaggi: 84
Registrato il: Wed Sep 02 2015, 11:52PM
{LOCATION}
Utenti Registrati #6609
Livia, ti faccio una domanda (dal mio punto di vista):"ma non è che tutta sta tecnologia applicata al windsurf alla lunga snaturi l'aspetto"'umano" e "naturale" del windsurf ?" . L'evoluzione nei materiali la ritengo una cosa giusta e ovvia, qualsiasi sport con attrezzature si è evoluto, però temo che la trasformazione continua possa portare alla lunga a quello che per esempio è diventata nell'automobilismo la Formula 1 ora dove ci si è concentrati progressivamente solo sulla macchina e non sul pilota...
Livia
Tue Aug 22 2017, 09:44AM


messaggi: 627
Registrato il: Fri Sep 25 2015, 04:44PM
{LOCATION}
Utenti Registrati #6636
Per quanto riguarda la formula Uno, non so rispondere, ma sono certa che il pilota abbia la sua importanza; immagino che guidare quelle meraviglie, richieda sforzo, cuore e concentrazione.
Idem nel windsurf, ed in qualsiasi altro sport: alcune cose si sono evolute giustamente, altre si poteva farne a meno.... la prolunga in carbonio per esempio, non mi sembra faccia la differenza; l'albero giusto cambia la vita, il boma in carbonio aiuta a vivere meglio.

Livia,
cadere in modo da ripartire subito, perché il windsurf è il mio punto fisso detto fuoco.

phil
Tue Aug 22 2017, 10:32AM

messaggi: 84
Registrato il: Wed Sep 02 2015, 11:52PM
{LOCATION}
Utenti Registrati #6609
Certamente, infatti sono d'accordissimo con te, altrimenti saremmo fermi a tavole anni '80, alberi in vetroresina e vele pesantissime...altre cose probabilmente sono state inventate anche per business o, mi viene da pensare, ricerca della prestazione a tutti i costi...ma, come dici tu, è giusto ricordare sempre il famoso fattore "90% umano" .
p.s. l'automobilismo, la Formula 1 in particolare, nell'ossessiva ricerca della prestazione ha messo in secondo piano la figura del pilota. Ovvio che per arrivare in Formula 1 bisogna essere bravi, e che a parità di macchina il pilota bravo va meglio rispetto a quello "scarso", però il problema è che il pilota bravo con la macchina "scarsa" non va da nessuna parte (o quasi)
Livia
Tue Aug 22 2017, 04:02PM


messaggi: 627
Registrato il: Fri Sep 25 2015, 04:44PM
{LOCATION}
Utenti Registrati #6636
Un mio caro amico, campione olimpionico di salto con gli sci, mi diceva sempre "devi dare il massimo sempre, impegnarti e concentrarti sia quando sei su una pista da spazza neve, sia quando stai volando.".
Ricordi di un'adolescenza che danno i loro frutti ancora oggi.

Livia,
cadere in modo da ripartire subito, perché il windsurf è il mio punto fisso detto fuoco.

Rix
Thu Aug 24 2017, 08:40AM

rixrix
messaggi: 252
Registrato il: Thu Jun 24 2010, 12:34PM
{LOCATION}
Utenti Registrati #419
Riguardo al FOIL sto maturando questa semplice e forse scontata riflessione. Il Foil non andrà a sostituire parte del windsurf come lo conosciamo oggi, sarà a tutti gli effetti una nuova disciplina al pari di slalom, freestyle e wave... Come oggi se ci sono le onde ci portiamo dietro un tipo di attrezzatura idonea, un giorno (non troppo lontano) avremo in macchina un pinnone corredato da alette che ci permetterà di volare sull'acqua. Sarà alla volontà (e al portafoglio) di ognuno dedicarsi o no a questa nuova disciplina.
Personalmente vedo nel freestyle foil una alternativa interessante per quei weekend poco ventosi che molte volte ci lasciano a riva a guardare le paperette.

- - -
voglia di surf
Rix
Thu Aug 24 2017, 08:51AM

rixrix
messaggi: 252
Registrato il: Thu Jun 24 2010, 12:34PM
{LOCATION}
Utenti Registrati #419
Ecco un videino dal futuro... La parte di freestyle foil inizia a 2:39





- - -
voglia di surf
 

Salta:     Torna ad inizio pagina

Benvenuto
Nome di Login:

Password:



[ ]
[ ]
Come arrivare ad Irom Beach


Percorrete Via Martiri della Libertà in direzione Venezia, superate sulla vostra destra la Fincantieri e il Centro Vega. Appena superato il sovrappasso pedonale (in vetro-plexiglass di recente costruzione) girate subito a destra imboccando via dei Petroli. La percorrete per circa 800 metri e siete arrivati all'Irom beach. Aprite il cancello (è necessario essere soci per accedere all'area) e ...buona surfata.
Rilevazioni Windfinder
Previsione Marea
Intestazione




Data di pubblicazione: Non conosciuto(a)
Dettagli
EoloNordEst
News del 2018
LuMaMeGiVeSaDo
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031 
 
Feed RSS
Le news possono essere distribuite con sistema RSS.
rss1.0
rss2.0
rdf


Realizzazione Awiv Admin 2010(c)
e107, rilasciato sotto licenza GNU GPL.