Menù Principale
Online
Ospiti: 11
Utenti: 0
In questa pagina: 1
Totale: 518, Ultimo: STEFANO65
Compleanni oggi:
Nessun compleanno oggi

Prossimi compleanni
25/08 ita4012 (49)
25/08 icebatif (33)
27/08 bobbitx (54)
Chat Box
You must be logged in to post comments on this site - please either log in or if you are not registered click here to signup

bullet phil
[16 Aug : 21:18]
È da segnalare il fatto che la bora di questi giorni ha "saltato" Sottomarina o comunque l'ha lambita appena. Da Sottomarina verso sud il primo anemometro è quello di Porto Barricata ma ci sono almeno una 40ina di km in mezzo che non sono monitorati da strumenti ma in cui può soffiare il vento più di Sottomarina e di Barricata. Diciamo che oggi ci è venuto in aiuto anche il fatto di essere local e aver visto gli alberi del giardino muoversi troppo per non promettere bene
bullet phil
[16 Aug : 21:06]
Stamattina ho fatto "doppietta", gli anemometri di Porto Barricata segnavano bora 13/16, ma questa volta non sono andato in Sacca bensì in Valle Moceniga a Rosolina. Rispetto a ieri è durato di più e le raffiche hanno superato i 16/17 nodi come da anemometro del mio compagno d'avventura. Bella mattinata davvero, due orette planate bene!
bullet Alex73
[16 Aug : 07:13]
http://www.2ruotealpago.it/news/chiusura-totale-del-traffico-per-il-giro-lordinanza-della-prefettura Per chi volesse andare al lago di S. Croce domenica 19 attenzione alla chiusura delle strade.
bullet phil
[16 Aug : 01:20]
Ak: l'anemometro riferimento della Sacca è quello di Porto Barricata che dista una decina km dal punto di uscita, tuttavia è abbastanza "veritiero" se non che in Sacca il vento, quando entra, si distende bene e può essere pure qualche nodo in più rispetto a quanto segnalato dallo strumento. Io ho una 120 litri e la vela che ho usato oggi è una 7 metri. Lo spot si adatta dunque al freeride, slalom, ma pure al freestyle perché l'acqua non presenta quasi mai chop. La cosa bella è che è uno spot che permette di uscire con tutti i tipi di vento.
bullet AK
[15 Aug : 19:40]
Phil gentilmente puoi descrivere anche l’attrezzatura da te utilizzata, litri tavola e metratura vela, così per il futuro possiamo regolarci con i grafici, per avere una idea più chiara sulle condizioni sullo spot e rapporto tra vento reale/anemometro.Grazie anticipatamente
bullet Livia
[15 Aug : 16:24]
Con la raffica a 15 si parte e si rischia; l’avevo vista la base bassa, complice la stanchezza, non ci ho creduto, come dice Phil. Con quelle raffiche immaginavo qualcosa, ma che una 5,7 fosse troppo grande non me lo aspettavo tanto. Pazienza.
bullet andreaa
[15 Aug : 14:53]
@Livia : io ho letto 7/15 ...con la 5.7 sarei stato al galleggio e appena di più in raffica... peccato che non sia stata una giornata ventosa
bullet phil
[15 Aug : 13:51]
Stamattina gli anemometri davano bora bassa, quello di Porto Barricata era davvero interessante. Partito per la Sacca sono entrato in acqua alle 10 e fino alle 11 ho azzeccato delle belle planate...ero sono in acqua, quando gli altri sono entrati ormai stava calando...sono felice che l'averci creduto abbia dato i suoi frutti
bullet Livia
[15 Aug : 10:19]
Qualcuno al Morto è uscito oggi, sovrainvelato con la 5,7.... accipicchia.
bullet P4p
[15 Aug : 09:52]
Di Peler neppure l'ombra... @andrea

View all posts (10225)
Forum
Regola numero 1: esserci
Alex73
Sun May 07 2017, 12:35PM


messaggi: 50
Registrato il: Sat Sep 26 2009, 07:14AM
{LOCATION}
Utenti Registrati #378
Premetto che l'uscita di oggi al lago morto non è frutto di una previsione azzeccata: semplicemente martedì devo sottopormi ad un piccolo intervento che mi terrà lontano dall'acqua per qualche settimana per cui ho puntato la sveglia alle 5 nella speranza che gli anemometri mi dessero buone notizie e riuscire a farmi un'uscita prima di andare in ospedale: così è stato.
Inoltre questo non vuole essere un report tecnico perchè di tecnica non ne ho molta. Sarà più un report di sensazioni spero utile a chi si è avvicinato da poco a questo sport.
Sono arrivato sullo spot intorno alle 6.30 il vento era calato rispetto alle 5. Non c'era nessuno e questo mi ha fatto pensare che probabilmente avevo preso un pacco. Decido comunque di armare nella speranza che aumenti e che nel frattempo arrivi qualcuno, perchè l'idea di uscire da solo non mi entusiasma per una semplice questione di sicurezza.
Attrezzatura
Vela: Challengersails Bash 5.3
Tavola: goya one pro 116
La tavola ce l'ho da un mese circa. L'ho sempre usata con una pinna frewave da 30. Di serie ha una pinna freeride da 42. Oggi ho voluto provarla con una pinna da slalom da 32. La sensazione è che con la pinna freewave sia più reattiva in manovra e un po' più nervosa in andatura. Con la pinna slalom invece in andatura oggi mi sembrava molto più stabile ed un po' meno manovriera.
Entro in acqua passate da poco le 7 faccio un paio di bordi di bolina ma decido di non allontanarmi visto che sono da solo. Indosso il casco sempre perchè sono da solo. Al terzo bordo mi sembra che il vento sia aumentato, lancio la tavola al lasco, la tengo piatta, prendo la raffica accellera e parte in planata, infilo i piedi nelle strap e via con la prima planata della giornata. Da quel momento riesco a partire in planata ad ogni bordo, sia mure sinistra (il mio lato forte) sia mure a destra (il mio lato debole). La goya accellera velocemente ed ha una partenza in planata rapida, questa è la mia sensazione rispetto la futura 133 che avevo in precedenza. Il lago morto non ha bordi lunghi per cui, a beneficio dei più piccini (come dice Livia), è ottimo per affinare il timing delle fasi della planata e poi ti impone di manovrare visto che raggiungi l'altra sponda velocemente. Premetto che al momento il mio livello si ferma alla planata e alle manovre base virata e strambata (non power). Decido di provare ad entrare in strambata tenendo la tavola in planata...insomma accenno l'entrata della power jibe. Porto il piede posteriore sul bordo interno della tavola come si legge dappertutto e la tavola inizia a curvare...verso metà curva sento però che inizia a saltellare e perdo l'assetto e cado. Riprovo nel bordo successivo ed analogo risultato. Inizio a ragionare. Ho la sensazione che anche in questa manovra un ruolo fondamentale ce l'ha il piede anteriore più che quello posteriore. Credo che il piede anteriore debba tenere, come per la planata, la tavola più piatta possibile per evitare quei saltellamenti che mi scompongono verso metà curva: ho scritto una sciocchezza? Chiedo consigli. Ci lavorerò con più calma.
Continuo a divertirmi per un paio d'ore poi stanco rientro. Nel frattempo è arrivato anche un kiter. Il lago è nostro. Esce il sole ed il vento non vuole smettere. Purtroppo devo uscire perchè sono cotto e ho altri impegni. Sono le 9 ma il vento non accenna a diminuire...peccato, se lo godrà tutto il kiter.

Alex73
Alex73
Sun May 07 2017, 12:36PM


messaggi: 50
Registrato il: Sat Sep 26 2009, 07:14AM
{LOCATION}
Utenti Registrati #378



Alex73
andreaa
Sun May 07 2017, 12:46PM


messaggi: 288
Registrato il: Fri Jul 29 2016, 11:02PM
{LOCATION}
Utenti Registrati #6802
Bravo Alex, bella uscita e sensazioni ..o report!

Vai che quando rientri spero di essere rientrato anch'io...

Buon vento
Andrea.
Livia
Sun May 07 2017, 02:45PM


messaggi: 753
Registrato il: Fri Sep 25 2015, 04:44PM
{LOCATION}
Utenti Registrati #6636
Alex.... grandioso! Report super e direi anche piuttosto tecnico. Hai una tavola perfetta per la power.
Entra nella strambata in velocità, massima, porta il peso del tuo corpo in avanti, vale a dire verso la curva (fai snowboard? È come il passaggio dal back side al front side): ginocchia piegate ed allarga bene le mani. Punta su questi passaggi e siamo già a metà dell'opera.
In bocca al lupo per Martedì... un abbraccio.


Livia,
windsurf smile
Alex73
Sun May 07 2017, 03:51PM


messaggi: 50
Registrato il: Sat Sep 26 2009, 07:14AM
{LOCATION}
Utenti Registrati #378
Ho capito, l'impulso rotatorio che si usa nello snowboard...non ci avevo pensato...ci proverò la prossima volta...speriamo il prima possibile. Crepi il lupo! Grazie mille!

Alex73
 

Salta:     Torna ad inizio pagina

Benvenuto
Nome di Login:

Password:



[ ]
[ ]
Windsurf School ASD Zizzastyle
Unisciti alla passione! Impara anche tu a surfare e planare dominando il vento! La laguna è lo spot ideale per imparare!!
Maggiori info qui, clicca qui http://www.awiv.it/e107_plugins/forum/forum_viewtopic.php?13745

Come arrivare ad Irom Beach


Percorrete Via Martiri della Libertà in direzione Venezia, superate sulla vostra destra la Fincantieri e il Centro Vega. Appena superato il sovrappasso pedonale (in vetro-plexiglass di recente costruzione) girate subito a destra imboccando via dei Petroli. La percorrete per circa 800 metri e siete arrivati all'Irom beach. Aprite il cancello (è necessario essere soci per accedere all'area) e ...buona surfata.
Rilevazioni Windfinder
Previsione Marea
EoloNordEst
Direttivo 2018-2019
IL DIRETTIVO


Il Consiglio Direttivo 2018-2019 dell’Associazione Sportiva Dilettantistica Windsurf IromBeach Venezia,
è così composto:


Gianpaolo Picchi /// Presidente
-
Achille Burdi /// Vicepresidente
-
Riccardo Bandera /// Segretario
-
Franco Fabbro /// Pubbliche Relazioni
-
Diego Irrera /// Tesoriere
-
Gabriella D’Este /// Consigliere
-
Tommaso Menin /// Consigliere
-
Luigi Nordio /// Consigliere aggiunti
-
Guelfo Bottacin /// Consigliere aggiunti



Realizzazione Awiv Admin 2010(c)
e107, rilasciato sotto licenza GNU GPL.