Menù Principale
Online
Ospiti: 13
Utenti: 0
In questa pagina: 1
Totale: 518, Ultimo: STEFANO65
Compleanni oggi:
Nessun compleanno oggi

Prossimi compleanni
25/08 ita4012 (49)
25/08 icebatif (33)
27/08 bobbitx (54)
Chat Box
You must be logged in to post comments on this site - please either log in or if you are not registered click here to signup

bullet phil
[16 Aug : 21:18]
È da segnalare il fatto che la bora di questi giorni ha "saltato" Sottomarina o comunque l'ha lambita appena. Da Sottomarina verso sud il primo anemometro è quello di Porto Barricata ma ci sono almeno una 40ina di km in mezzo che non sono monitorati da strumenti ma in cui può soffiare il vento più di Sottomarina e di Barricata. Diciamo che oggi ci è venuto in aiuto anche il fatto di essere local e aver visto gli alberi del giardino muoversi troppo per non promettere bene
bullet phil
[16 Aug : 21:06]
Stamattina ho fatto "doppietta", gli anemometri di Porto Barricata segnavano bora 13/16, ma questa volta non sono andato in Sacca bensì in Valle Moceniga a Rosolina. Rispetto a ieri è durato di più e le raffiche hanno superato i 16/17 nodi come da anemometro del mio compagno d'avventura. Bella mattinata davvero, due orette planate bene!
bullet Alex73
[16 Aug : 07:13]
http://www.2ruotealpago.it/news/chiusura-totale-del-traffico-per-il-giro-lordinanza-della-prefettura Per chi volesse andare al lago di S. Croce domenica 19 attenzione alla chiusura delle strade.
bullet phil
[16 Aug : 01:20]
Ak: l'anemometro riferimento della Sacca è quello di Porto Barricata che dista una decina km dal punto di uscita, tuttavia è abbastanza "veritiero" se non che in Sacca il vento, quando entra, si distende bene e può essere pure qualche nodo in più rispetto a quanto segnalato dallo strumento. Io ho una 120 litri e la vela che ho usato oggi è una 7 metri. Lo spot si adatta dunque al freeride, slalom, ma pure al freestyle perché l'acqua non presenta quasi mai chop. La cosa bella è che è uno spot che permette di uscire con tutti i tipi di vento.
bullet AK
[15 Aug : 19:40]
Phil gentilmente puoi descrivere anche l’attrezzatura da te utilizzata, litri tavola e metratura vela, così per il futuro possiamo regolarci con i grafici, per avere una idea più chiara sulle condizioni sullo spot e rapporto tra vento reale/anemometro.Grazie anticipatamente
bullet Livia
[15 Aug : 16:24]
Con la raffica a 15 si parte e si rischia; l’avevo vista la base bassa, complice la stanchezza, non ci ho creduto, come dice Phil. Con quelle raffiche immaginavo qualcosa, ma che una 5,7 fosse troppo grande non me lo aspettavo tanto. Pazienza.
bullet andreaa
[15 Aug : 14:53]
@Livia : io ho letto 7/15 ...con la 5.7 sarei stato al galleggio e appena di più in raffica... peccato che non sia stata una giornata ventosa
bullet phil
[15 Aug : 13:51]
Stamattina gli anemometri davano bora bassa, quello di Porto Barricata era davvero interessante. Partito per la Sacca sono entrato in acqua alle 10 e fino alle 11 ho azzeccato delle belle planate...ero sono in acqua, quando gli altri sono entrati ormai stava calando...sono felice che l'averci creduto abbia dato i suoi frutti
bullet Livia
[15 Aug : 10:19]
Qualcuno al Morto è uscito oggi, sovrainvelato con la 5,7.... accipicchia.
bullet P4p
[15 Aug : 09:52]
Di Peler neppure l'ombra... @andrea

View all posts (10225)
Forum
Front zip... per i più piccini
Livia
Sun Jan 29 2017, 09:25AM


messaggi: 753
Registrato il: Fri Sep 25 2015, 04:44PM
{LOCATION}
Utenti Registrati #6636
Vi racconto la mia esperienza con la muta front zip, sempre e solo con l’obiettivo di essere utile.
Dopo il lavoro ieri mattina , dopo un salto al Pra, sono andata da Detour, ed ho trovato libero Alberto (Matteo era già impegnato, mannaggia …. Alberto è uno dei miei tre riferimenti migliori ma mette in soggezione, come gli altri due del resto).
Cominciamo a parlare del freddo, delle mute e mi consiglia immediatamente le mute hooded (cappuccio integrato); gli ho spiegato che in macchina ho difficoltà a muovermi e mi ha risposto così: “o ti compri il furgone, oppure fai windsurf solo quando fa caldo, oppure fai come quelli che vogliono fare windsurf e ti cambi fuori dalla macchina”.
Bene, escluse le prime due ipotesi, siamo andati avanti… mi ha fatto provare solo mute da uomo perché in casa da donna non ne aveva, fronte zip hooded, ed inoltre io, sono ingiustamente discriminata in quanto donna, e di mute invernali ce ne sono molto meno.
Ne ha tirate fuori 3, di cui una da sei millimetri e più stretta, mi chiede da quale voglio iniziare, gli rispondo da quella più stretta da 6 mm e mi risponde “no, comincia da quella più larga”; gli chiedo perché me l’ha chiesto se sapeva già cosa farmi provare per prima, la risposta è stata: “volevo sondare la tua voglia di andare subito sul difficile”… dentro di me ho pensato “Matteooooooo, quando ti liberi?”…
Provo la prima, nessun problema, ti infili dentro, fai passare prima il braccio destro, poi il sinistro e sei a posto.
Passiamo finalmente alla sei millimetri e, con un po’ più di difficoltà ad indossarla, sono riuscita ad incappucciarmi… gli ho detto subito che escludo di poterla usare, troppo, troppo rigida e spessa… non mi gira il sangue. Bene, mi dice di passare alla terza, ma……. Non riuscivo più a togliermela, non riuscivo a sfilarla dalla testa. Alberto se lo immaginava, mentre io stavo diventando un pomodoro… dopo dieci minuti persino Alberto ha ceduto e ha chiamato Matteo ed alla fine siamo riusciti ad uscire dal tunnel.
La terza muta non l’ho mai provata…
Fondamentalmente sono riuscita a capire che le front zip sono migliori, anche ma non solo per impedire che ti entri quel poco di acqua che entra ma che può dar fastidio; il discorso del cappuccio integrato è vero, ma dopo la mia esperienza, preferisco avere un po’ più di freddo piuttosto che metterci un’ora per spogliarmi.
Mi ha fatto vedere le mute a sacchetto, che sono quelle che ti isolano dall’acqua, ti creano difficoltà a muoverti (vietate al mare) ma sotto ti vesti come vuoi e vai sereno. Le ho escluse… mi piace muovermi bene.
Alla fine forse una soluzione più calda, rispetto alla mia amata muta 5/3 mm in neoprene liscio (che non darei via neanche sotto tortura, il neoprene liscio per me è il top) l’abbiamo trovata… vedremo…
Comunque se volete prendere mute nuove, andate direttamente sul fronte zip... questo il mio umile consiglio…. Poi chiaro, bisogna provare…


Livia,
windsurf smile
 

Salta:     Torna ad inizio pagina

Benvenuto
Nome di Login:

Password:



[ ]
[ ]
Windsurf School ASD Zizzastyle
Unisciti alla passione! Impara anche tu a surfare e planare dominando il vento! La laguna è lo spot ideale per imparare!!
Maggiori info qui, clicca qui http://www.awiv.it/e107_plugins/forum/forum_viewtopic.php?13745

Come arrivare ad Irom Beach


Percorrete Via Martiri della Libertà in direzione Venezia, superate sulla vostra destra la Fincantieri e il Centro Vega. Appena superato il sovrappasso pedonale (in vetro-plexiglass di recente costruzione) girate subito a destra imboccando via dei Petroli. La percorrete per circa 800 metri e siete arrivati all'Irom beach. Aprite il cancello (è necessario essere soci per accedere all'area) e ...buona surfata.
Rilevazioni Windfinder
Previsione Marea
EoloNordEst
Direttivo 2018-2019
IL DIRETTIVO


Il Consiglio Direttivo 2018-2019 dell’Associazione Sportiva Dilettantistica Windsurf IromBeach Venezia,
è così composto:


Gianpaolo Picchi /// Presidente
-
Achille Burdi /// Vicepresidente
-
Riccardo Bandera /// Segretario
-
Franco Fabbro /// Pubbliche Relazioni
-
Diego Irrera /// Tesoriere
-
Gabriella D’Este /// Consigliere
-
Tommaso Menin /// Consigliere
-
Luigi Nordio /// Consigliere aggiunti
-
Guelfo Bottacin /// Consigliere aggiunti



Realizzazione Awiv Admin 2010(c)
e107, rilasciato sotto licenza GNU GPL.