Menù Principale
Online
Ospiti: 9
Utenti: 0
In questa pagina: 1
Totale: 518, Ultimo: STEFANO65
Compleanni oggi:
Nessun compleanno oggi

Prossimi compleanni
25/08 ita4012 (49)
25/08 icebatif (33)
27/08 bobbitx (54)
Chat Box
You must be logged in to post comments on this site - please either log in or if you are not registered click here to signup

bullet phil
[16 Aug : 21:18]
È da segnalare il fatto che la bora di questi giorni ha "saltato" Sottomarina o comunque l'ha lambita appena. Da Sottomarina verso sud il primo anemometro è quello di Porto Barricata ma ci sono almeno una 40ina di km in mezzo che non sono monitorati da strumenti ma in cui può soffiare il vento più di Sottomarina e di Barricata. Diciamo che oggi ci è venuto in aiuto anche il fatto di essere local e aver visto gli alberi del giardino muoversi troppo per non promettere bene
bullet phil
[16 Aug : 21:06]
Stamattina ho fatto "doppietta", gli anemometri di Porto Barricata segnavano bora 13/16, ma questa volta non sono andato in Sacca bensì in Valle Moceniga a Rosolina. Rispetto a ieri è durato di più e le raffiche hanno superato i 16/17 nodi come da anemometro del mio compagno d'avventura. Bella mattinata davvero, due orette planate bene!
bullet Alex73
[16 Aug : 07:13]
http://www.2ruotealpago.it/news/chiusura-totale-del-traffico-per-il-giro-lordinanza-della-prefettura Per chi volesse andare al lago di S. Croce domenica 19 attenzione alla chiusura delle strade.
bullet phil
[16 Aug : 01:20]
Ak: l'anemometro riferimento della Sacca è quello di Porto Barricata che dista una decina km dal punto di uscita, tuttavia è abbastanza "veritiero" se non che in Sacca il vento, quando entra, si distende bene e può essere pure qualche nodo in più rispetto a quanto segnalato dallo strumento. Io ho una 120 litri e la vela che ho usato oggi è una 7 metri. Lo spot si adatta dunque al freeride, slalom, ma pure al freestyle perché l'acqua non presenta quasi mai chop. La cosa bella è che è uno spot che permette di uscire con tutti i tipi di vento.
bullet AK
[15 Aug : 19:40]
Phil gentilmente puoi descrivere anche l’attrezzatura da te utilizzata, litri tavola e metratura vela, così per il futuro possiamo regolarci con i grafici, per avere una idea più chiara sulle condizioni sullo spot e rapporto tra vento reale/anemometro.Grazie anticipatamente
bullet Livia
[15 Aug : 16:24]
Con la raffica a 15 si parte e si rischia; l’avevo vista la base bassa, complice la stanchezza, non ci ho creduto, come dice Phil. Con quelle raffiche immaginavo qualcosa, ma che una 5,7 fosse troppo grande non me lo aspettavo tanto. Pazienza.
bullet andreaa
[15 Aug : 14:53]
@Livia : io ho letto 7/15 ...con la 5.7 sarei stato al galleggio e appena di più in raffica... peccato che non sia stata una giornata ventosa
bullet phil
[15 Aug : 13:51]
Stamattina gli anemometri davano bora bassa, quello di Porto Barricata era davvero interessante. Partito per la Sacca sono entrato in acqua alle 10 e fino alle 11 ho azzeccato delle belle planate...ero sono in acqua, quando gli altri sono entrati ormai stava calando...sono felice che l'averci creduto abbia dato i suoi frutti
bullet Livia
[15 Aug : 10:19]
Qualcuno al Morto è uscito oggi, sovrainvelato con la 5,7.... accipicchia.
bullet P4p
[15 Aug : 09:52]
Di Peler neppure l'ombra... @andrea

View all posts (10225)
Forum
[Sondaggio] Piede d'albero
andreaa
Thu Dec 22 2016, 11:02PM


messaggi: 288
Registrato il: Fri Jul 29 2016, 11:02PM
{LOCATION}
Utenti Registrati #6802
Consigli per piede d'albero...
Mi stavo facendo una cultura...
Io non so che piede d'albero ho, ma ho capito che ce ne sono di tre tipi:
-Cardanico : per windsup, principianti. Facile attaccare la vela per via dello snodo a 90.
-Boge : wave. Resistente, poco flessibile.
- Tendon : freeride, slalom. Se non ho capito male sono quellli più fini

...voi che tipo di piede d'albero acquistate? Andate a seconda dell'utilizzo o a preferenza personale?

Buon vento
Andrea.
Livia
Fri Dec 23 2016, 01:11AM


messaggi: 753
Registrato il: Fri Sep 25 2015, 04:44PM
{LOCATION}
Utenti Registrati #6636
Quanto mi piacciono queste domande!!!! Specie in inverno, danno l'occasione, per i principianti come me, di conoscere meglio l'attrezzatura; poi devo stare attenta, perché troppe nozioni mi fanno confusione.
Boh Andrea, io ho un piede d'albero con attacco pin e, credo, sia quello cardanico. Per la verità ne ho due, perché quest'estate, prima di partire per la Puglia, ne ho preso un secondo, temendo di romperlo per via delle onde e della mia inesperienza.


Livia,
windsurf smile
Riccardo M
Fri Dec 23 2016, 02:35PM


messaggi: 9
Registrato il: Tue Aug 02 2016, 02:19PM
{LOCATION}
Utenti Registrati #6807
Ciao Andrea, ho sia un boge che acquistai non conoscendo l'esistenza di altri tipi di piedino e un tendon proveniente dall'attrezzatura di mio fratello che ha smesso con il ws. Per quello che so fare io non trovo nessuna differenza usando l'uno o l'altro.
Ogni tanto controllo che non ci siano delle crepe nella gomma, sintomo che sta deteriorandosi ed è da cambiare.
Comunque una volta sono rimasto a mollo in mezzo al mare qundo si è rotto il boge........
Il cardanico che ho visto un paio di volte non credo sia da prendere in considerazione, è un meccanismo non è elastico.
Livia
Fri Dec 23 2016, 07:24PM


messaggi: 753
Registrato il: Fri Sep 25 2015, 04:44PM
{LOCATION}
Utenti Registrati #6636
Grazie Andrea per il post, mi hai dato l'input per informarmi sul piede d'albero. Ho sbagliato, sob, è tendon il mio.

Livia,
windsurf smile
ASD ZizzaStyle
Fri Dec 23 2016, 07:35PM


nel vento il suono della poesia
messaggi: 2479
Registrato il: Thu Jun 22 2006, 09:43PM
{LOCATION}
Utenti Registrati #47
ognuno è giusto faccia le proprie esperienze ma...

ecco un mio pensiero

1) cardano comodissimo ma delicato va bene le le scuole

2) tendon facile da cambiare se usurato non è molto economico

3) Booge dopo diversi anni lo sto riutilizzando lo cambio ogni 2 anni
ed ho un risparmio, dei tendon non mi fido più



P 7 !

Istruttore Wind Surf Sup
CSEN / Coni

ZizzaStyle....corsi Base A1 & A 2

****************************
andreaa
Sun Dec 25 2016, 10:26PM


messaggi: 288
Registrato il: Fri Jul 29 2016, 11:02PM
{LOCATION}
Utenti Registrati #6802
Zizza quindi la differenza tra Booge e Tendon è che il secondo ha il ricambio mentre il primo no? È questa la differenza tra i due?

Buon vento
Andrea.
ASD ZizzaStyle
Mon Dec 26 2016, 08:33AM


nel vento il suono della poesia
messaggi: 2479
Registrato il: Thu Jun 22 2006, 09:43PM
{LOCATION}
Utenti Registrati #47
premessa ognuno ha le proprie esperienze e su quelle si basa ..
ovvero non hanno valore assoluto.

è possibile cambiare solo il "gommino" booge è un po' più complicato...

il tendon è più facile ma durano poco e in più non c'è uno standard
che vale per tutti..e costano circa 20€ ma se sbagli misura...

poi la svolta...

la decatlohn vende la base completa Booge a meno di 29€

guardanto con attenzione è marchiato Nautix
che nei negozi è venduto a circa 48/50 €

ne ho presi diversi no sono entusiasta.

ho anche il Neil Pride top di gamma 82€ cui ho già dovuto cambiare il gommino in meno di un anno...follia


vedi link decatlhon qui sotto !

http://www.decathlon.it/piede-albero-windsurf-id_8306309.html



P 7 !

Istruttore Wind Surf Sup
CSEN / Coni

ZizzaStyle....corsi Base A1 & A 2

****************************
AK
Mon Dec 26 2016, 10:40AM


messaggi: 226
Registrato il: Sat Dec 14 2013, 09:08PM
{LOCATION}
Utenti Registrati #4452
Concordo pienamente con zizza sul tendon, difatti quest'anno ho cambiato un tendon ogni 4 mesi, perché lesionati ... In estate sono passato definitivamente al booge che trovo molto più resistente... Usura é soprattutto correlata al numero di uscite...
andreaa
Tue Dec 27 2016, 01:38PM


messaggi: 288
Registrato il: Fri Jul 29 2016, 11:02PM
{LOCATION}
Utenti Registrati #6802
..prima che finiscono...ordine al Decathlon, così per il nuovo anno sono già pronto...basta che arrivi la tavola...

Buon vento
Andrea.
andreaa
Wed Dec 28 2016, 08:35PM


messaggi: 288
Registrato il: Fri Jul 29 2016, 11:02PM
{LOCATION}
Utenti Registrati #6802
Già che ero in vena di acquisti ...mi sono preso un trapezio (serio). Livia, secondo me io e te non saremo mai bravi a dire di non fare acquisti fino ad un data.... quando sarà la prossima scadenza? Dopo la tavola nuova fino a quando non potrai fare nuovi acquisti?

Buon vento
Andrea.
Livia
Wed Dec 28 2016, 09:20PM


messaggi: 753
Registrato il: Fri Sep 25 2015, 04:44PM
{LOCATION}
Utenti Registrati #6636
Bravo Andrea, il trapezio è fondamentale. Cosa hai preso?
Per quel che mi riguarda, ho imparato la lezione... la tavola è stata un super acquisto, per quanto ragionato e ponderato, ma adesso devo lavorarci molto; ho impostato un programma di "lavoro" per i prossimi mesi, che prevede molto light wind.

Livia,
windsurf smile
andreaa
Wed Dec 28 2016, 11:08PM


messaggi: 288
Registrato il: Fri Jul 29 2016, 11:02PM
{LOCATION}
Utenti Registrati #6802
Scusa l'ignoranza Livia...
Ma la tavola piccola non dovrebbe essere usata con i venti più forti?

Buon vento
Andrea.
andreaa
Wed Dec 28 2016, 11:16PM


messaggi: 288
Registrato il: Fri Jul 29 2016, 11:02PM
{LOCATION}
Utenti Registrati #6802
Ho preso il trapezio ad ..occhi chiusi, solo perché vedo che in giro c'è l'hanno in molti, quindi credo che deve essere valido....quando arrivo velo mostro...spero assieme alla tavola.

Non vedo l'ora che arrivi.

Buon vento
Andrea.
Livia
Thu Dec 29 2016, 08:09AM


messaggi: 753
Registrato il: Fri Sep 25 2015, 04:44PM
{LOCATION}
Utenti Registrati #6636
Per rispondere alla tua domanda, bisogna premettere che per alcuni windsurfers non c'è solo la planata: il windsurf è planare, ma non solo.
Il principio generale è che più hai superficie in acqua, più è facile planare e quindi, giustamente, mano a mano che diminuisce il litraggio, ai fini della planata, è necessario un vento sostenuto.
Una volte al Croce, eravamo in tre, un 101 litri, un 116 litri, ed un ragazzo con il 190 litri, planava solo il 190 litri.
C'è chi sostiene anche che diminuendo il litraggio, bisognerebbe aumentare la metratura della vela: per quel che vale, io non sono d'accordo.
Ciò detto, un 105 litri non è propriamente una tavola piccola; diventano veramente piccole dai 95 in giù, anche se alcuni modelli consentono comunque il galleggio anche con i 95 litri, ma bisogna essere bravi.
La One 105 litri è una tavola tecnica ed impegnativa, ma, sudandoci sopra, permette di fare esercizi anche al galleggio e questi esercizi, apparentemente poco divertenti, permettono di conoscere a tal punto la tavola che aiutano in tutto, anche nella planata.
Il no wind del Morto alle nove del mattino, mi ha dato grande soddisfazione, perché mi ha costretto ad acquisire sensibilità con la One.
Lo stesso, la tabella di marcia che mi sono prefissata per i prossimi mesi, sarà di aiuto per tutto: planata, freestyle e galleggio; tutti esercizi che con la Carrera avrei avuto difficoltà a fare in quanto freeride.

Ad ogni modo, grazie a Zizza, ho a disposizione anche un 128 litri che mi aiuterà in qualcosa che ancora non ho acquisito a pieno.


Livia,
windsurf smile
andreaa
Thu Dec 29 2016, 09:00PM


messaggi: 288
Registrato il: Fri Jul 29 2016, 11:02PM
{LOCATION}
Utenti Registrati #6802
Livia ottimo pensiero, anche per me per ogni vento e condizione esiste tavola e vela adeguate poi ovviamente..ci si arrangia con ciò che si possiede.
Avendo la possibilità di scegliere: tavole piccole e vele piccole, tavole grandi e vele grandi.

Penso che le tavole grandi siano per vento leggero...così possono montare vele grosse che pesano e consentono di planare ugualmente.

Penso che le tavole piccole siano per vento medio forte ...così possono montare vele piccole e planare ugualmente, inoltre avendo vento forte non si può avere tavole grosse altrimenti non si riesce a gestirle con il chop (dato dal vento forte), onde, ecc...


Per quanto dici, lo so che non è un punto di arrivo la planata...ma per il mio livello, il tempo,l'età è quello che posso permettermi.
Il freestyle credo che non sarà un obiettivo ...forse mi piacerebbe andare nelle onde...ma devo aspettare anni..forse molti.

Buon vento
Andrea.
Vai a pagina  [1] 2  

Salta:     Torna ad inizio pagina

Benvenuto
Nome di Login:

Password:



[ ]
[ ]
Windsurf School ASD Zizzastyle
Unisciti alla passione! Impara anche tu a surfare e planare dominando il vento! La laguna è lo spot ideale per imparare!!
Maggiori info qui, clicca qui http://www.awiv.it/e107_plugins/forum/forum_viewtopic.php?13745

Come arrivare ad Irom Beach


Percorrete Via Martiri della Libertà in direzione Venezia, superate sulla vostra destra la Fincantieri e il Centro Vega. Appena superato il sovrappasso pedonale (in vetro-plexiglass di recente costruzione) girate subito a destra imboccando via dei Petroli. La percorrete per circa 800 metri e siete arrivati all'Irom beach. Aprite il cancello (è necessario essere soci per accedere all'area) e ...buona surfata.
Rilevazioni Windfinder
Previsione Marea
EoloNordEst
Direttivo 2018-2019
IL DIRETTIVO


Il Consiglio Direttivo 2018-2019 dell’Associazione Sportiva Dilettantistica Windsurf IromBeach Venezia,
è così composto:


Gianpaolo Picchi /// Presidente
-
Achille Burdi /// Vicepresidente
-
Riccardo Bandera /// Segretario
-
Franco Fabbro /// Pubbliche Relazioni
-
Diego Irrera /// Tesoriere
-
Gabriella D’Este /// Consigliere
-
Tommaso Menin /// Consigliere
-
Luigi Nordio /// Consigliere aggiunti
-
Guelfo Bottacin /// Consigliere aggiunti



Realizzazione Awiv Admin 2010(c)
e107, rilasciato sotto licenza GNU GPL.