Menù Principale
Online
Ospiti: 9
Utenti: 0
In questa pagina: 1
Totale: 507, Ultimo: DominicGalison
Compleanni oggi:
Un compleanno oggi, auguri!
ambro53 (65)


Prossimi compleanni
26/02 toyota (53)
28/02 riky85 (1)
01/03 sandro_surf (44)
Chat Box
You must be logged in to post comments on this site - please either log in or if you are not registered click here to signup

bullet Gabri
[23 Feb : 17:54]
Beh, dai, pomeridiano a Sottomarina con 4,1 e 74 lt. Un pò più freddo alle mani di domenica senza guanti ma fattibile
bullet Livia
[23 Feb : 14:59]
E quando guidi per arrivare in uno spot disillusa, ma appena scendi cominci a parlare, sorridere, coinvolgere, entri in acqua provi e riprovi, e torni a casa pensando già a cosa farai la prossima uscita.... capisci che questa passione continua ad essere più forte🤙🤙🤙vince ancora una volta il windsurf su tutto.
bullet Livia
[23 Feb : 13:54]
Sottomarina da 3,7 talvolta scarsa, talvolta giusta; poca onda, vendo da nord i primi metri, dopo la diga nettamente da est. Un pizzico più freddo di ieri, domani dicono arrivi il gelo.
bullet Livia
[22 Feb : 19:49]
E domani stessa ora, stessa spiaggia, stesso mare si riprova, che oggi c’era la classica ansia da prestazione. L’uscita di oggi fa parte già del passato.🤙
bullet Gabri
[22 Feb : 17:33]
Lo so, era calda anche domenica
bullet Livia
[22 Feb : 17:29]
Questo weekend dovrebbe fare bene, comunque la cosa davvero piacevole dell’uscita disastrosa che ho fatto oggi è..... acqua calda! Temevo di congelare ed invece, si stava “bene”.
bullet Gabri
[22 Feb : 17:27]
Sicuramemte!!! .. infatti l'altro giorno ho scritto io un reporr su sottomarina ... e oggi ho dovuto stare a guardare la web.... ill mio era appunto uno sfogo ironico....
bullet Livia
[22 Feb : 17:19]
Certamente Gabri, ci sarà “pappa” per tutti. ci sono giornate in cui si riesce a gestire il lavoro altre no. Oggi eravamo in acqua in una decina, in generale la questione “oggi ero al lavoro, mentre c’era chi era in acqua” l’ho sempre vista con diffidenza perché ho la sensazione che porti un pochino ad evitare di condividere le uscite. Almeno questa è stata la mia impressione, probabilmente sbagliata. Besitos.
bullet Gabri
[22 Feb : 16:37]
...e c'è qualcuno costretto a lavorare che avrebbe volentieri dovuto cambiare vela.... ma ci rifaremo nei prossimi giorni!
bullet Livia
[22 Feb : 13:53]
Qualcuno con la 4,2 ha sentito l’esigenza di cambiare e prendere la 3,7, trovandosi in situazione on off;

Forum
Il Morto oggi: oltre gli anemometri … verso il lambrusco.
Livia
Tue Sep 20 2016, 11:48AM


messaggi: 656
Registrato il: Fri Sep 25 2015, 04:44PM
{LOCATION}
Utenti Registrati #6636
Basandomi esclusivamente su Meteo Allerta, questa mattina mi ero organizzata per partire; sveglia presto, 5 e 45 , e mi arriva un messaggio di un mio amico che per questione di privacy si chiamerà “il mio Amico” che mi dice che sta andando al Morto. Super!!!
Gli anemometri segnavano 8/15, stranissimo per il Morto, ma potevano segnare anche 2/3 che con il mio Amico lì sarei partita comunque; con lui ho cominciato a conoscere il Morto l’anno scorso da novembre fino a metà dicembre … le prime avventure le abbiamo vissute assieme.
Arrivo e lo vedo planare a stecca con la 4 e 7; senza pensarci armo la 5 e 2 con la prolunga a 20 cm, oramai non ho neanche più dubbi su quale vela armare, esiste solo lei ed entro in acqua con i kyters tedeschi sempre molto gentili e sorridenti, e non è una battuta.
Raffiche potenti, ma potenti davvero, con qualche calo di velocità alla fine dei bordi ma una situazione ben diversa da quella indicata dagli anemometri (non me se ne voglia, gli anemometri sono la nostra salvezza, ma la velocità in acqua era superiore a quella indicata nei grafici e lo so per certo perché le ultime uscite le ho fatte con poco vento ed oggi al Morto c’ era tutto tranne che … quel poco vento segnato dagli anemometri.).
Il mio amico planava con la 4 e 7 ed il suo 110 litri, mentre io planavo con la 5 e 2 e la 116 litri: avrei voluto provare l’ Astrorock per poi passare alla 116 litri, ma non avevo abbastanza tempo.
Comunque belle planate lunghe e piene, terminate con una discussione con il mio Amico che si chiedeva se non si sarebbe trovato meglio con una vela più grande, del tipo una 6 e 2.
Dopo un confronto, ha concordato con me che sul fatto che sicuramente si sarebbe trovato meglio fuori dalla raffica, rispetto alla 4 e 7, ma dentro la raffica non se la sarebbe certo goduta, anzi … anche i più bravi, per quanto bravi siano, scendono di misura con il vento forte: non è questione di padronanza della vela, ma di limiti umani.
Per me è stata una soddisfazione perché comincio ad avere le mie opinioni e riesco a sostenerle con convinzione e fondamento, poi naturalmente si possono non condividere: questo significa cominciare a capire questo sport, non solo amarlo.
Inoltre, questa mattina mi ero detta, dopo aver visto ieri il filmato della strambata in planata, che avrei dovuto quanto meno provarla e dal momento che non c’era nessuno nelle vicinanze (è pericoloso starmi vicino quando provo le manovre) un paio di volte ho provato, le planate erano quelle giuste ed avevo tutto lo spazio a disposizione: via il piede posteriore dalla strep e ho cominciato a strambare e poi…. Splash. Qualcosa si è sentito: innanzitutto non ho perso la planata, come era successo un paio di settimane fa, l’ultima volta che c’è stato vento ahinoi, poi mi sono resa conto che il peso del corpo era impostato nel modo giusto e le ginocchia erano piegate come da filmato di Tricktionary… piccoli passettini, grandi per me che non sono abituata ad imparare le cose da sola.
Colazione lampo al solito bar con bicchiere di Lambrusco offerto dalla casa, peccato che sono praticamente astemia; l’uscita con il mio amico, la strambata in planata che comincia ad avvicinarsi, il Lambrusco, hanno lasciato un sorriso e guance rosse.
Comprensibilissimo che qualcuno questa mattina abbia deciso di non partire, ma ahi noi c’era da divertirsi; la conferma che se si può, ogni tanto bisogna rischiare anche se i grafici non sono invitanti, accettando la possibilità di trovare poco. Oggi così non è stato ... Domenica invece il vento non c’è stato anche se per un attimo sembrava potesse fare.
Un abbraccio con il singhiozzo...



Livia,
cadere in modo da ripartire subito, perché il windsurf è il mio punto fisso detto fuoco.

 

Salta:     Torna ad inizio pagina

Benvenuto
Nome di Login:

Password:



[ ]
[ ]
Come arrivare ad Irom Beach


Percorrete Via Martiri della Libertà in direzione Venezia, superate sulla vostra destra la Fincantieri e il Centro Vega. Appena superato il sovrappasso pedonale (in vetro-plexiglass di recente costruzione) girate subito a destra imboccando via dei Petroli. La percorrete per circa 800 metri e siete arrivati all'Irom beach. Aprite il cancello (è necessario essere soci per accedere all'area) e ...buona surfata.
Rilevazioni Windfinder
Previsione Marea
Intestazione




Data di pubblicazione: Non conosciuto(a)
Dettagli
EoloNordEst
News del 2018
LuMaMeGiVeSaDo
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728 
 
Feed RSS
Le news possono essere distribuite con sistema RSS.
rss1.0
rss2.0
rdf


Realizzazione Awiv Admin 2010(c)
e107, rilasciato sotto licenza GNU GPL.